mercoledì 3 ottobre 2018

Giudizio positivo sulla Fiera

Riceviamo e pubblichiamo


Giudizio positivo di Cna, Confartigianato e Banca di credito cooperativo ravennate, forlivese e imolese per la XXVII edizione di Bassa Romagna in Fiera. Per le tre realtà, presenti con uno stand condiviso, realizzato grazie al contributo della Cciaa di Ravenna, la biennale dedicata ad artigianato, agricoltura, industria e commercio è stata un’occasione di incontro e confronto con le diverse realtà imprenditoriali del territorio, mettendo in evidenza le eccellenze della Bassa Romagna.


Le valutazioni e le prospettive future di Bassa Romagna in Fiera sono state esposte in conferenza stampa, martedì 2 ottobre, da Lara Gallegati (presidente Confartigianato Bassa Romagna), Massimo Baroncini (presidente Cna Bassa Romagna), Franco Poletti (presidente Confartigianato Lugo), Nicola D’Ettorre (presidente Cna Lugo), Luciano Tarozzi (segretario Confartigianato Bassa Romagna), Roberto Massari (responsabile Cna Bassa Romagna) e Giacomo Severi (responsabile Area commerciale della Bcc).

“Bassa Romagna in Fiera è stata sicuramente una preziosa occasione per mettere in mostra le aziende del territorio e si è dimostrata un’ottima piattaforma di confronto e scambio – hanno dichiarato i rappresentanti di Cna, Confartigianato e Bcc -. Pensiamo che quest’ultima sia stata una delle edizioni della Fiera meglio riuscita, sia in termini di organizzazione sia per quanto riguarda l’affluenza di pubblico, proveniente anche da fuori provincia. Per queste ragioni ringraziamo Bologna Fiere, a cui facciamo i complimenti per l’organizzazione. Abbiamo cercato di mettere in luce il lavoro artigiano e i valori della Bcc, mettendo in programma ogni sera convegni su scuola, formazione e innovazione e appuntamenti dedicati alle famiglie”.

Nei nove giorni di Bassa Romagna in Fiera, svolta dall’8 al 16 settembre nel centro di Lugo, è stato possibile creare momenti di confronto con il mondo delle imprese, proponendo anche diversi luoghi di incontro. Quest’ultima, secondo Cna, Confartigianato e Bcc, è infatti stata una fiera che ha creato nuove opportunità per le imprese e per presentare nuovi prodotti alle migliaia di visitatori che hanno affollato la Fiera nei giorni dell’evento.

Per tutto questo Cna, Confartigianato e Bcc ringraziano Bologna Fiere, organizzatore dell’evento, con il quale sono disponibili a confrontarsi per ulteriori sviluppi, anche in vista della prossima biennale. La XXVII edizione di Bassa Romagna in Fiera ha proposto maggiori luoghi di incontro tra le diverse realtà imprenditoriali del territorio, e un punto dedicato alla gastronomia, gestito da imprese locali, che ha registrato un andamento molto positivo.

“Crediamo sia importante pensare già da subito alla prossima edizione, per rendere l’appuntamento del 2020 ancora più bello e di qualità, magari creando una maggiore sinergia tra gli attori in campo – hanno aggiunto Cna, Confartigianato e Bcc -. Noi come sempre siamo disponibili a dare il 100% per trovare formule e idee innovative e raggiungere il miglior risultato possibile”.

Questa edizione di Bassa Romagna in Fiera è stata un’opportunità per garantire ai visitatori momenti di confronto con professionisti di primo livello grazie ad iniziative dedicate a lavoro, innovazione e formazione, con l’intento di coinvolgere e intrattenere non solo gli addetti ai lavori, ma l’intero pubblico della Fiera. Lo stand di Cna, Confartigianato e Banca di credito cooperativo ravennate, forlivese e imolese, dal titolo “Essere protagonisti del domani”, ha infatti ospitato per tutti i nove giorni dell’evento appuntamenti con scuole, imprese e rappresentanti istituzionali. Ne sono un esempio la serata con Francesco Cirignotta, definito dal Financial Times e Le Figaro come “il barbiere più bravo del mondo”, che ha raccontato al pubblico della sua carriera e del mondo dell’artigianato.

Di imprenditoria si è parlato anche nella serata dedicata a Romagnatech e alle sue attività, mentre i rappresentanti degli istituti scolastici lughesi si sono confrontati, in occasione di un altro incontro, sulla formazione. Grande successo di pubblico hanno registrato la serata di martedì 11 settembre dal titolo “Imparare strada facendo” con la docente della Sda “Bocconi” Marina Puricelli e i dirigenti degli istituti scolastici superiori di Lugo Giuseppina Di Massa, Milla Lacchini e Franco Iannelli, e quella di giovedì 12 settembre con l’assessore regionale a Coordinamento delle politiche europee allo sviluppo, Scuola, Formazione professionale, Università, Ricerca e Lavoro Patrizio Bianchi, che ha parlato di scuola, innovazione e formazione, sottolineando l’importanza del sapere artigiano e della formazione durante il percorso scolastico. L’impresa femminile è invece stata al centro dell’incontro organizzato dalla Bcc, in cui il pubblico ha anche potuto ascoltare alcune testimonianze di imprenditori locali. Infine, l’ultima serata della fiera è stata dedicata al progetto archeologico nel castello di Zagonara e a Storia e memoria della Bassa Romagna.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento