martedì 9 ottobre 2018

L'omelia di Don Leo Poli durante la Santa Messa di inizio anno scolastico

L'alunno appassionato



"Un nuovo anno scolastico è come un quaderno nuovo.





L'alunno sciocco strappa le pagine del quaderno, le accartoccia per farne delle palle di carta e poi si diverte a tirarle ai compagni. 

E, ad un certo momento, si renderà conto di non avere più pagine da utilizzare e del suo anno scolastico non avrà che la copertina. 

L'alunno ingegnoso non perde tempo a disturbare i compagni come l'alunno sciocco, ma usa le pagine del quaderno per realizzare aerei di carta, cappellini di carta e barchette di carta. In questo modo, anche l'alunno ingegnoso prima o poi terminerà le pagine del quaderno e, come accaduto all'alunno sciocco, del suo anno scolastico gli rimarrà nelle mani solamente la copertina. 

Vi è infine l'alunno appassionato, che realizza sulle pagine del quaderno degli splendidi disegni colorati e dei racconti scritti in bella calligrafia. Così è anche la nostra vita, perché ogni giorno corriamo il forte rischio di decidere di limitarci ad essere apatici, indolenti e lamentosi, in una parola di essere "piccoli". 

Ma noi non siamo fatti per essere piccoli, siamo fatti per essere grandi e per fare cose grandi. Studiare significa appassionarsi e nella storia nulla di grande è stato fatto senza passione. È appassionandosi che si vive e vibra, tutto il resto è un arrancare stanchi. 

Ciò che voglio augurarvi per questo nuovo anno scolastico è proprio di trovare sempre il forte desiderio e la grande passione di riempire ogni giorno le pagine del vostro quaderno di tanta bellezza, verità e bontà".

Don Leonardo Poli
Chiesa della Collegiata Santa Messa di inizio anno scolastico 2018/2019 dell'Istituto San Giuseppe di Lugo


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento