giovedì 29 novembre 2018

Fondi ancora disponibili per commercianti e artigiani

Una notizia che lascia perplessi!

Sono ancora disponibili fondi per la concessione di contributi alle imprese, nell’ambito del bando lanciato dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna per la valorizzazione e la qualificazione della rete commerciale e dell’artigianato di produzione e di servizio.


Il bando, che prosegue il lavoro previsto dal Patto strategico per lo sviluppo economico e sociale, prevede due misure di sostegno. La prima riguarda la valorizzazione della rete commerciale e artigianale di produzione e di servizio, a cui possono accedere le nuove imprese la cui attività sia stata avviata dopo il primo gennaio 2018 e prima della presentazione della richiesta di contributo. La seconda misura di sostegno è dedicata alla qualificazione della rete commerciale e artigianale di produzione e di servizio, destinata alle imprese in esercizio alla data del primo gennaio 2018, che intendano riqualificare la propria attività attraverso interventi che dovranno essere avviati e realizzati successivamente al 30 giugno 2018 e ultimati prima della richiesta di contributo.

Gli interventi di riqualificazione dell’attività esistente potranno riguardare l’acquisto di beni materiali e immateriali a utilità pluriennale direttamente collegati al ciclo aziendale; la realizzazione di sistemi di qualità, certificazione di qualità, certificazione ambientale, certificazione di responsabilità sociale, ricerca e sviluppo; l’ acquisto di impianti, macchinari e attrezzature, compresi gli arredi; sistemi informativi integrati per l’automazione, la realizzazione di siti web, impianti automatizzati o robotizzati, acquisto di software per le esigenze produttive e gestionali dell’impresa; investimenti per consentire all’impresa di operare nel rispetto di tutte le norme di sicurezza dei luoghi di lavoro dipendente, dell’ambiente e del consumatore; spese per interventi di manutenzione ordinaria che qualifichino gli elementi di comunicazione esterna e interna dell’esercizio; spese per interventi per l'eliminazione delle barriere architettoniche, sensoriali e psicologico-cognitive; spese per installazione/sostituzione di strutture funzionali all’esercizio stagionale delle attività.

I soggetti destinatari delle misure sono le micro, piccole e medie imprese, esercenti il commercio al dettaglio in sede fissa, quelle esercenti la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande e l’attività di artigianato di servizio e di produzione, iscritte al Registro Imprese della Camera di Commercio di Ravenna e attive.

Le domande potranno essere presentate esclusivamente tramite la posta elettronica certificata Pec. La domanda deve essere firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa richiedente ed inviata esclusivamente tramite Pec all’indirizzo pg.unione.labassaromagna.it@legalmail.it, indicando nell’oggetto la denominazione dell’impresa, seguita dalla misura di intervento prescelta e dalla dicitura “Domanda ammissione contributo”.

La valutazione delle domande e l'ammissione ai contributi viene effettuata in ordine cronologico, fino ad esaurimento del fondo stanziato, pari a 100mila euro. L'istruttoria è effettuata e completata entro 30 giorni dalla presentazione della domanda. Qualsiasi comunicazione inerente il procedimento sarà comunicata all'impresa a cura dell'ufficio competente tramite posta certificata (Pec) all'indirizzo che l'impresa ha utilizzato per inoltrare la domanda.

Il bando e i relativi documenti sono disponibili al link http://www.labassaromagna.it/Guida-ai-Servizi/Bassa-Romagna-Imprese/Bando-Imprese-2018.



Vengono in mente in Fondi Europei non utilizzati, cosa c'è che non funziona?

ana

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento