lunedì 12 novembre 2018

La Liverani imbattuta nella palestra di Via Lumagni

Liverani Castellari Lugo-Gramsci Reggio Emilia 3-2 (23-25, 26-24, 25-23, 22-25, 15-13) 


LIVERANI CASTELLARI: Capriotti 5, Rizzo 26, Grasso 15, Lauciello 9, Milesi 18, Piovaccari 7, Cavalli (libero), Migliori, Corrente. N.e. Bina, Gaddoni. All.: Marone.
NOTE. Battute vincenti: Lugo 11, Reggio Emilia 19. Battute sbagliate: Lugo 11, Reggio Emilia 9. Muri: Lugo 10, Reggio Emilia 7. Errori: Lugo 25, Reggio Emilia 21.


La vittoria del cuore per la Liverani Castellari Lugo che torna al successo vincendo 3-2 una battaglia da oltre due ore con il solido Gramsci Reggio Emilia. Partita tiratissima con il risultato praticamente sempre in bilico tra due squadre che si sono equivalse in gran parte del match.

Le lughesi hanno bilanciato una partita negativa in ricezione, 19 ace subiti, un'enormità, con una prova di sostanza a muro e in attacco dove Rizzo ha fatto la voce grossa con ben 26 punti messi a segno.

Partenza stentata delle romagnole che devono scrollarsi la ruggine di dosso dopo due sconfitte consecutive. Il Gramsci ne approfitta e vola sull'8-2 e sul 16-12 ma la Liverani rimonta, ribalta la situazione (21-18) ma non ha la forza per resistere al nuovo ritorno delle reggiane che vincono 25-23.

Si riparte con le emiliane che prendono un buon vantaggio e lo mantengono fino alla volata finale quando stavolta la rimonta vincente è della squadra di Marone che pareggia il conto ai vantaggi: 26-24. 


Nel terzo set la Liverani Castellari si libera dalle paure e gioca meglio. Arriva nettamente avanti alla volata finale (21-17), si fa rosicchiare qualche punto ma vince 25-23 e incassa il primo punto di giornata.

Nel quarto set la Liverani perde brillantezza e lascia via libera alle ospiti che volano sul 21-14 e resistono al ritorno delle lughesi vincendo 25-22. 

Nel tie break sembra tutto apparecchiato per la vittoria del Gramsci che si porta sul 12-10 ma si blocca sul più bello e spunta la Liverani che piazza un break di 4-1 nel finale e vince 15-13, mantenendo l'imbattibilità interna.


Gia si gioca in palestra, costa troppo il palazzetto....

ana

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento