venerdì 16 novembre 2018

L'omaggio a Custode Marcucci

Un grande successo


Due giorni di appuntamenti e altrettanti comuni coinvolti per ricordare il liutaio santagatese Custode Marcucci (1864-1951) e il compositore e contrabbassista lughese Giuseppe Maria Marangoni (1866-1947).


Tanti cittadini hanno infatti partecipato alle iniziative organizzate domenica 11 e lunedì 12 novembre a Sant’Agata sul Santerno e Lugo, nell’ambito della rassegna “La storia siamo noi”.

Nella prima giornata gli appassionati hanno potuto ammirare gli strumenti ad arco realizzati da Custode Marcucci, esposti nella sala della Comunità di Sant’Agata sul Santerno, dove in serata si è svolta la conferenza “Chiedimi chi era Custode Marcucci. La liuteria ieri e oggi” con Giuseppe Ettorre, Rosanna Carnevale, Mario Gallegati, Armanda Capucci, Giulio Cantore e Giovanni Baldini. Ad arricchire l’iniziativa non sono mancati gli assaggi musicali del primo contrabbasso solista dell’orchestra e della filarmonica della Scala Giuseppe Ettorre, Sebastiano Severi e Antonio Cortesi al violoncello, Giulio Cantore alla chitarra ed Enrico Gramigna al violino.

Il giorno successivo, Custode Marcucci e Giuseppe Maria Marangoni sono stati celebrati a Lugo con il concerto “Omaggio a Custode Marcucci”, in un teatro Rossini gremito. Giuseppe Ettorre al contrabbasso e Rosanna Carnevale al pianoforte si sono esibiti, proponendo al pubblico diverse musiche del compositore lughese Giuseppe Maria Marangoni, accompagnati dalle letture dell’attore Franco Costantini.

“Sant'Agata è il paese di Custode Marcucci, cittadino illustre che ha fatto conoscere il nostro nome in tutto il mondo: liutaio di chiara fama e uomo di profonda umiltà - ha ricordato il sindaco Enea Emiliani -. L'organizzazione di questa due giorni è stata impeccabile e di grande qualità, rendendo il giusto tributo a due personaggi che devono riempire d'orgoglio le nostre comunità e contribuiscono ad esportare una bella immagine dei nostri territori”.

La rassegna “La storia siamo noi”, organizzata dall'associazione Storia e Memoria della Bassa Romagna, ha proposto appuntamenti per la riscoperta del patrimonio storico e artistico del territorio. La direzione artistica è stata curata da Paolo Gagliardi.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento