mercoledì 12 dicembre 2018

A Bagnara acqua maleodorante

Riceviamo da Amalio Garotti e pubblichiamo


Le precisazioni di Hera “Il Pronto Intervento Hera ha ricevuto, il 30 novembre scorso, una sola segnalazione, a seguito della quale sono state effettuate accurate verifiche dell’acqua in diversi punti della rete, senza rilevare elementi di criticità.

In merito all’odore di cloro presente nella rete idrica di Bagnara Hera tiene a precisare che la presenza di cloro risulta ovunque nella norma, con una concentrazione molto inferiore al limite massimo previsto. 

Resta pertanto confermata la potabilità dell’acqua dal punto di vista chimico e batteriologico, confermata da oltre 2000 analisi al giorno. 

Hera desidera inoltre precisare che la settimana scorsa sono stati effettuati lavaggi sulla rete in diverse vie del Comune di Bagnara ed è possibile che il cloro dosato per proteggere l’acqua da proliferazioni batteriche sia in questo momento maggiormente percepibile da parte dell’utenza. 

Si ricorda infine che per segnalazione di anomalie, guasti e rotture è sempre attivo tutti i giorni, 24 ore su 24, il numero di Pronto Intervento Hera per le reti idriche 800.713900”.

In questi termini, Monica Guidi ,responsabile presidio comunicazione territoriale Forli-Cesena,fornisce chiarimenti in merito alle diverse lamentele,manifestate a metà Novembre, ad opera di residenti bagnaresi sul cattivo odore di cloro ,nell’utilizzo dell'acqua dell'aquedotto,ufficializzate anche nella pagina Facebook del Comune,evidenziando ,in aggiunta all’odore,bruciore agli occhi, durante il lavaggio del viso. 

Per saperne di più è stato interpellato il Sindaco Riccardo Francone,chiedendogli se l'inconveniente fosse da addebitare ad Hera od a qualche anomalia imprevedibile o imprevista.

Il Sindaco,prontamente messo al corrente del problema ha precisato “Anch’ io,allertato dai bagnaresi, mi sono rivolto a Hera, ottenendo la risposta che l’inconveniente e relativo rimedio, sarebbero nati da problemi su Mordano e quindi dalle pulizie delle turbature nel territorio di quel paese. Nei giorni scorsi,come mi hanno chiarito, hanno fatto il flusso sulle nostre tubature appositamente, assicurandomi che da oggi le cose dovevano essere risolte”.

Comunque sia,tuttora, la situazione, a parte alcune perplessità sulle ragioni di questi lavaggi della rete idrica,pare tornata alla normalità,come auspica Hera e come ammettono, pur con qualche riserva, le persone che avevano segnalato il problema.

Amalio Garotti

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento