lunedì 10 dicembre 2018

Assemblee sul bilancio di previsione di Massa Lombarda

La partecipazione??

Due assemblee pubbliche a Massa Lombarda per la presentazione del bilancio di previsione 2019.

Gli appuntamenti, voluti dall’Amministrazione comunale per condividere con la cittadinanza i progetti e gli investimenti che interesseranno il territorio nel prossimo anno, si terranno domani, martedì 11 dicembre alle 20.30 nella sala Zaccaria Facchini (via Saffi, 4) e venerdì 14 dicembre, sempre alle 20.30, al Centro di quartiere (via Ricci, 5).

“Nel corso di queste due assemblee ci confronteremo con i cittadini rispetto ai maggiori investimenti che questa giunta metterà in campo per il nostro Comune nel prossimo anno - ha dichiarato il sindaco Daniele Bassi -. Si tratta di un bilancio di previsione che tiene conto anche del fatto che ci saranno le elezioni, e dunque abbiamo cercato di impostarlo in modo tale che il rinnovo delle cariche amministrative non comporti alcun blocco di lavori e investimenti, per il bene della collettività. Continueremo a dare concretezza a quelli che furono gli impegni assunti in campagna elettorale, dando priorità alla riqualificazione urbana, alla sicurezza e al miglioramento delle nostre infrastrutture, in coerenza con quello che i cittadini ci hanno chiesto nel momento in cui hanno espresso il proprio voto”.

Per quanto riguarda gli investimenti più significativi, 508mila euro saranno investiti per le strade, a completamento di interventi già iniziati, per la riqualificazione, riorganizzazione e ulteriore messa in sicurezza della viabilità in centro e nel forese; 107mila euro saranno investiti per dotare di pubblica illuminazione via Argine San Paolo (da via Placido Rizzotto a via Trebeghino), completare via Rabin e raddoppiare la linea d'illuminazione di via Berardi. 90mila euro andranno per il completamento della riqualificazione del manto di copertura delle scuole medie (palestra e aule adiacenti); 15mila euro per la messa in sicurezza della scala esterna del museo della frutticoltura; 60mila euro per la messa in sicurezza e riqualificazione impiantistica e della centrale termica degli spogliatoi dello stadio Dini-Salvalai; 20mila euro per il potenziamento del controllo del territorio con telecamere e impianti antifurto nella zona sportiva, cimitero e abitato di Fruges.

Per il miglioramento e l'ulteriore adeguamento sismico delle scuole sono previsti 600mila euro per le scuole elementari "Luigi Quadri" e 116mila per le scuole medie (di cui 400mila da contributo, come previsto da decreto ministeriale che si auspica sia emanato a breve).

Durante l'attuale legislatura l'indebitamento pro capite è stato ridotto da 502 euro del 2013 a 288 euro del 2019. "Ciò significa che il bilancio del nostro Comune è sempre più solido - ha rimarcato il primo cittadino -, in quanto si finanzia interamente con risorse proprie, anche grazie all'importante recupero di insoluti (ora praticamente azzerati) relativi ai servizi alla persona".


Presentazione o confronto per concordare insieme le scelte del Comune?
Con quanti, alcune decine di cittadini?
Quanti punti delle proposte degli amministratori vengono cambiati dopo questa forme di "partecipazione" con i soliti noti?
Si va ad ascoltare o a proporre con la speranza che che le proposte vengano accolte?
Oggi, e da tempo ormai, ci sono ben altri strumenti per fare bilanci realmente partecipati, per dare contenuto finalmente, al termine partecipazione, usato vuoto dalla Pubblica Amministrazione da sempre.

Arrigo Antonellini  

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento