venerdì 7 dicembre 2018

Bagnacavallo celebra la Giornata Internazionale della Disabilità

Con tante iniziative


Domani sabato 8 dicembre alle 15 nel palazzo comunale di Bagnacavallo, in piazza della Libertà, si ricorderà la Giornata internazionale delle persone con disabilità con una serie di iniziative volte a promuovere la consapevolezza e sollecitare la ricerca di soluzioni per l’inclusione nella società delle persone con disabilità.


“Un giorno all’anno… tutto l’anno” è il titolo dell'evento, promosso dall’Unione di Comuni della Bassa Romagna e dal Comune di Bagnacavallo. Alle 15.20, dopo il saluto delle autorità, ci sarà l’inaugurazione della mostra “Con quali occhi”, promossa dall’associazione “Il Cerchio e l’Albero”; amore, odio, inclusione, rabbia, gioia, tristezza, confusione, speranza, libertà e isolamento sono le parole chiave filo conduttore delle foto realizzate da dieci fotografi improvvisati e dieci persone seguite dai servizi di salute mentale. La mostra intende stimolare interrogativi attraverso il confronto delle foto, mettendo in discussione ogni tipo di barriera, condizionamento e meccanismo escludente; non c’è infatti, nelle foto, un’oggettiva distinzione tra come i cosiddetti “matti” ei cosiddetti “normali” osservano la realtà.

Successivamente saranno presentate l’esperienza e le attività di Casa Sintoni (cooperativa Zerocento), con relativo mercatino dei lavori artigianali creati dagli ospiti di Casa Sintoni ed esposizione dei lavori artistici di Carlo Alberto Polgrossi. Nel loggiato di piazza della Libertà seguirà il concerto dei gruppi Abbidubbi e Sorci Verdi.

Saranno presenti alla giornata il sindaco di Bagnacavallo Eleonora Proni, referente per le Politiche sociali dell’Ucbr, e Marisa Bianchin, direttore dei distretti sanitari di Lugo e Faenza.

La Giornata internazionale delle persone con disabilità è stata istituita dall’Onu nel 1992 per promuovere la consapevolezza e sollecitare la ricerca di soluzioni per abbattere le barriere e agevolare l’inclusione delle persone con disabilità nella società.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento