giovedì 6 dicembre 2018

Certezza!

Prima di tutto c'è bisogno di questo



Potrò andare in pensione il prossimo anno? Se si, mi cerco qualcosa che procuri anche reddito, faccia circolare denaro.

Mi darete 600-700 euro al mese? Se sì la pago subito la bolletta della luce per evitare che me la taglino.



Mi taglierete la pensione? Me lo minacciate da mesi, ho smesso di spendere molto.

Quanto pagheremo di tasse, si chiedono gli imprenditori? Se caleranno investo e assumo. 

Si faranno lavori pubblici si chiede l'industria delle costruzioni? Se sì, assumo.

Come sarà l'andamento del turismo? Se buono faccio spese e assumo.

Tornerà a crescere il pil, la propensione al consumo e per prevederlo cosa stabilirà la manovra economica? Se ho fiducia, spendo, investo, assumo.

Il tema ora non è se la manovora sia sbagliata o meno, questo lo sapremo tra un anno, ma è qual'è questa manovra. Com'è? Cosa prevede?

Chi dirige un'azienda non impiega sei mesi a prendere decisioni, se non sapete come governare il Paese, andate a casa.

L'economia, dagli operatori finanziari e stranieri, agli imprenditori, ai singoli consumatori hanno assoluto bisogno di sapere, di avere certezze in questo casino che c'è da mesi.

Non dovevate mettervi in crisi con l'Europa, dove si usano i nostri stessi euri, sapendo che così inevitabilmente ci sarebbe stata una lunga trattativa; non dovete litigare tra voi perdendo un casino di tempo, dovete decidere, far sapere e subito!

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento