sabato 15 dicembre 2018

Immagini di sport lughese di "qualche" anno fa

2006 - L'arbitro di calcio Cristian Zanzi in serie A 
di Ivan Rossi


Il marasma che ha investito il mondo del calcio, la cosiddetta “calciopoli”, ha portato alla necessità di rinnovare in parte il gruppo d’arbitri delle due serie maggiori.


Dalla serie C, dove ha operato per cinque anni con numerose apparizioni anche nella TV di stato, è chiamato il “fischietto” lughese Cristian Zanzi. Per la prima volta in assoluto un arbitro di calcio della nostra Città si troverà quindi ad affrontare i campionati di serie A e B.

Incontri arbitrati in serie B: Treviso/Triestina; Frosinone/Spezia; Crotone/Albinoleffe; Spezia/Pescara; Vicenza/Treviso; Mantova/Albinoleffe; Lecce/Verona; Albinoleffe/Frosinone; Arezzo/Crotone; Pescara/Cesena; Piacenza/Frosinone; Treviso/Pescara; Frosinone/Triestina; Mantova/Treviso; Pescara/Albinoleffe.

Come quarto arbitro ha partecipato ai seguenti incontri di Serie A:

Torino/Udinese (arbitro Sbrighi); Reggina/Fiorentina (Rizzoli); Ascoli/Udinese (De Marco); Catania/Siena (Gava); Atalanta/Parma (Giannoccaro); Chievo/Sampdoria (Ayroldi); Lazio/Messina (Girardi); Ascoli/Lazio (Brighi); Siena/Inter (Ayroldi); Udinese/Catania (Marelli); Torino/Ascoli (Farina); Parma/Messina (Gava); Ascoli/Cagliari (Herberg). Seguono 18 partite nei campionati di serie B e C.

Da notare che la partita Siena/Inter del 22 aprile 2007 sancì il 15° scudetto della squadra nero-azzurra.

La boxe si conferma una disciplina molto seguita nelle nostre zone. Nella serata organizzata il 21 aprile dalla Boxe Lugo presso la pista di Pattinaggio Up And Down, partecipano circa 300 spettatori. Sul quadrato alcuni tra i migliori giovani boxer della Romagna tra i quali il supermassimo della palestra locale Mauro Logoluso, vincitore ai punti sul rumeno Grosu e il faentino Andrea Milani (superwelter) che batte il lughese Gabriele Galasso al suo primo incontro. Ma l’attenzione generale è rivolta in modo particolare al match femminile tra la campionessa del mondo Simona Galassi (piuma) e la campionessa europea Manuela Toschi. La Galassi vince ai punti.

La settima edizione della Festa del Cavallino coincide con l’autorizzazione ottenuta dalla Ferrari a utilizzare lo stemma e a fregiarsi del nome di Scuderia Ferrari Club Francesco Baracca – Lugo di Romagna. Molte le iniziative legate alla “rossa” e all’eroe Francesco Baracca: mostre, esposizioni (tra cui la mitica F 399 vincitrice del titolo mondiale 1999 con Michael Schumacher) e la prova di regolarità turistica presso l’aeroporto di Villa San Martino.

Parte della manifestazione è dedicata alla Ducati che mette in mostra la bicilindrica Desmo del 1960 e la 125 Gran prix Desmo del 1959, che portava sulla carena il cavallino rampante. Una presenza, quella della casa di Borgo Panigale, intesa anche come omaggio al compianto Fabio Taglioni (soprannominato Dottor T), l’ingegnere lughese inventore del motore desmodromico che contraddistingue le moto da competizione della rossa su due ruote.

Il “Premio Francesco Baracca”, giunto alla seconda edizione, è consegnato al presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo.

Lugo entra anche a far parte di Terra dei Motori, il progetto interregionale promosso dalla nostra Regione, teso a valorizzare il grande patrimonio storico, ma anche produttivo, di questo importante settore.

Motori sempre d’attualità nella nostra Città grazie a tante altre iniziative come il 16° Bianchi day, raduno nazionale di marca per moto d’epoca. Degna di nota anche la 4ª edizione della Cavalcata degli eroi, organizzata dal Moto Club Baracca nell’anniversario della battaglia del solstizio combattuta da Francesco Baracca, cui partecipano una cinquantina di motociclisti con moto d’epoca. La “cavalcata” termina dopo due giorni, presso il Sacello di Baracca. Ad attenderli un centinaio di lughesi, il sindaco di Nervesa della Battaglia e quello di Lugo Raffaele Cortesi.

Sul versante dell’attività agonistica da rilevare il difficile esordio di Lorenzo Baroni nel mondiale della 125. Il pilota di Santa Maria in Fabriago si trova alle prese con una Honda che deve fare molti passi avanti per diventare competitiva. Solo tre mesi dopo l’avventura con l’Honda termina e Lorenzo, ottenuta la liberatoria, sceglie di tornare in sella all’Aprilia 125 con la quale, tra l’altro, vince l’ultima gara del campionato italiano a Imola.

Gareggia di nuovo anche Paolo Ferretti, il vecchio (1959) campione, tricolore nella 250 nel 1981, partecipando, infatti, al campionato monomarca Yamaha R6.

Sempre in auge il Team Giofil 3000 (Aprilia) di Filippo Assirelli che con Paolo Ceci vince il titolo italiano nel Motorally, classe 450. Il Team vince anche il titolo a squadre e si piazza al 4° posto nella classifica Raid T.T. mondiale. Successi dovuti anche all’esperienza del meccanico lughese Marco Lusa, in passato accanto a Marco Melandri quando il ravennate correva con l’Honda 125.

Da sei anni lo Sci Club Lugo partecipa con due squadre alla coppa del mondo di Sci Carving, il Texcart Team e il Rossetti Team. Il Carving è una disciplina che si va affermando anche per la presenza di molti ex atleti di altre discipline, infatti, molti provengono dallo slalom. A differenza dello Slalom Speciale e del Super Gigante gli atleti scendono in pista senza bastoncini e trovano lungo il percorso delle boe al posto di porte o paletti. Il tracciato può presentare da otto a diciotto curve, a ogni curva sono presenti da una a tre boe di diverso colore (a un metro e mezzo l’una dall’altra) e, in base alla loro posizione, danno un certo punteggio. Le gare si svolgono su due prove di qualificazione, una semifinale e una finale. Diverso dallo sci tradizionale anche l’abbigliamento. 

Nella prova finale della FIS Carving CUP, svoltasi sulle nevi di Roccaraso, i team lughesi hanno dimostrato la loro superiorità col primo posto del Texcart e il secondo del Rossetti. Tra gli atleti più in luce: Gianluca Grigoletto, Marco Pastore, Tommaso Bartolini, Thomas Bergamelli, Simone Arfino, Luca Vuerich, Matteo Joris e Luca Beltrame. Tra le donne in grande evidenza Chiara Bettega, battuta solo dall’ex azzurra di sci alpino Alessandra Merlin; buono anche il comportamento di Giorgia Lorenz e Marcella Vantini. Con questo successo lo Sci Club Lugo conferma per il quarto anno consecutivo la sua leadership.

In ambito calcistico spicca il 3° posto del Baracca nel campionato di Promozione, ottenuto al termine di una stagione travagliata, contraddistinta nel finale da una polemica interna, determinata a quanto pare da disparità di trattamento in merito ai “rimborsi”. Lasciano la società una parte dei giocatori e l’allenatore Doriano Tamburini che tra l’altro aveva risollevato le sorti della squadra precipitata in fondo alla classifica con Sandro Palmetti che, con la rinuncia di Doriano, torna alla guida dei bianconeri rimasti.

Il presidente Michele Cavallo, in previsione del campionato 2006/07, dovrà quindi operare sul mercato per completare una formazione rimasta assai esigua. Intanto riceve un invito che riporta alla memoria il Borgorosso Football Club. Si tiene, infatti, a Roma il 1° Memorial Alberto Sordi. Della formazione del Borgorosso approntata per l’occasione, fanno parte personaggi dello spettacolo e dello sport, tra questi anche il capitano della Roma, Francesco Totti. A pochi giorni dall’inizio del campionato giunge in società la notizia del ripescaggio nella categoria superiore, Eccellenza.

Continua a crescere la società Calcio Dilettanti Stuoie che allarga la propria attività anche al settore femminile allestendo una formazione di calcio a 5 Indoor guidata da Giacomo Ravera.

Negli sport di sala da rilevare ancora una volta l’accesso ai play-off del Basket femminile. Le cestiste guidate da Andrea Tesei, dopo aver terminato il campionato di serie B al primo posto, non riescono, però, a superare in semifinale la blasonata formazione della Fortitudo Rosa di Bologna.

Campionato sofferto per la Zanni Basket che tuttavia vincendo i play-out contro il Castel Guelfo, si conferma in serie B. Per motivazioni derivanti da problemi economici e all’incertezza su dove giocare la prima parte del campionato, in attesa dell’entrata in funzione del nuovo palazzetto, il club lughese sceglie di rinunciare per un anno al campionato nazionale. Purtroppo però il comitato regionale consentirà alla squadra di Giuseppe Rossi e Luciana Masotti di iscriversi alla serie D, anziché la C2 come sperato.

La Pallavolo Lugo Gattelli (serie B1), nonostante un buon finale di campionato retrocede. Resterà comunque nella categoria col nome di Involley in seguito all’acquisizione dei diritti da una società marchigiana. Accanto alla prima squadra, la società è fortemente impegnata a un progetto di collaborazione con le realtà vicine più significative: Conselice, Bagnacavallo e Faenza. Anche nel settore femminile si assiste alla girandola dei diritti e la Virtus decide di abbandonare la 1ª divisione e partecipare alla serie D.

Le ragazze dell’Atletica Lugo Icel centrano il prestigioso obiettivo di rimanere in A1, giungendo addirittura al quarto posto. Un risultato clamoroso che si aggiunge alle vittorie ai campionati nazionali cadetti di Martina Tossani e Andrea Poli, oltre al secondo posto di Federico Xella. L’impresa della formazione femminile è stata possibile grazie alla completezza della squadra, in grado di coprire tutte le discipline del programma e all’ottimo stato di forma di: Michela Guizzardi, Elena Zaniboni, Valentina Zitignani, Carolina Bianchi, Lucia Cevenini, Francesca Di Gravina, Lorena Leoni e Laura Pezzolesi. 




Buon successo per la 2ª edizione della medio-fondo Strada del sangiovese organizzata dalla Bike Lugo guidata Francesco Zaganelli. Lo stesso sodalizio propone anche una gara in notturna e una prova a cronometro con partenza da fermo di due corridori in parallelo (ultimo km del Giro della Romagna Professionisti), iniziativa che vede cimentarsi anche una coppia d’eccezione, fuori gara: Roberto Conti con i colori della Bike e Davide Cassani con la divisa sportiva della Rai. Tanti anche i giovanissimi impegnati il giorno prima dei professionisti del Giro della Romagna, nelle gare organizzate dalle società Cotignolese, Baracca e Bike Lugo. Da segnalare l’iniziativa dalla C.N.A. di una serie di conferenze sul tema riguardante la bicicletta e il suo utilizzo.

Notizie flash

- Dopo le recenti vicissitudini, che addirittura ne avevano messa in discussione l’esistenza, l’Aero Club F. Baracca dimostra di aver superato la crisi con l’allestimento di una grande manifestazione che in due giornate richiama presso l’aeroporto di Villa San Martino circa trentamila persone. L’iniziativa, denominata Eliexpo 2006, oltre all’area espositiva, presenta al pubblico una serie d'acrobazie e simulazioni di grande impatto spettacolare tra cui il volo acrobatico di un F16.

- Nel panorama mondiale del Golf in grande evidenza un giovane talento di 10 anni, numero uno in Italia e nei primi tre negli Stati Uniti, per la categoria Under 12. Si tratta di Domenico Geminiani nato nei Caraibi (terra d’origine della madre), ma residente ad Ascensione, anche se per pochi mesi l’anno. Il resto dell’anno la famiglia vive negli Stati Uniti. Domenico in Italia gareggia per il Golf Club le Cicogne di Faenza.

- In ottobre Giovanni Monari presidente del Comitato UISP Bassa Romagna lascia il suo incarico dopo ben 33 anni d’attività. Monari era stato il fondatore del Comitato lughese, gli succede Marco Pirazzini.

- Il 5 novembre il sindaco taglia il nastro tricolore in occasione della riapertura della Piscina, dopo i lavori di ristrutturazione, iniziati nel mese di maggio, che permetteranno di svolgere tutta l’attività all’interno della struttura in cemento in seguito al prolungamento della vasca tuffi fino ai 25 metri. Ciò permetterà di rinunciare al pallone che nei mesi invernali copriva la vasca scoperta.

35ª GIORNATA DELLO SPORT
Premi speciali

ELENA GADDONI (Team Salieri Arredoquattro) Azzurra Mountain Bike – “Donna Ravennate nello Sport” 2006

LUCA GALLETTI (G.S. Carabinieri Bologna) Azzurro Atletica – Campione Italiano Universitario m. 400 – Campione Italiano Società (Carabinieri Bologna) Staffetta 4X400

TIMOTY MONDUCCI e FULVIO SALUCCI (Aero Club F. Baracca) Campioni Italiani Rally Aereo Categoria agonistica

CAROLINA BIANCHI (Atletica Lugo Icel) – Azzurra Atletica – Campionessa Italiana Juniores Eptathlon

GABRIELLA EMALDI (Team Opera Ozone – TV) Azzurra Ciclismo Categoria Master – 2ª classificata Campionati Mondiali della Montagna

ANDREA POLI (Up And Down) Azzurro Pattinaggio Artistico a Rotelle – Campione Italiano Categoria Juniores

MARTINA TOSSANI (Atletica Lugo Icel) Campionessa Italiana Lancio del Martello Categoria Cadette

ANDREA POLI (Atletica Lugo Icel) Campione Italiano Lancio del Martello Cat. Cadetti

UMBERTO BARTOLOTTI (Team Romagna Judo) 1° class, Circuito Italia FIJLKAM Categoria Esordienti B; Campione Italiano AICS

CLAUDIA MONTIN (Team Romagna Judo) 1ª class. Circuito Italia FIJLKAM Categoria Esordienti B

EMMA FIORANI (G.P.A. Lughesina) Campionessa Italiana Cross - FIDAL Master 65

ROBERTO PENAZZI (G.P.A. Lughesina) Campione Italiano FIDAL M/45 Eptathlon

BEATRICE BAGNARI (Nuoto Club Lugo) Campionessa Italiana Nuoto Pinnato m. 50 e m. 100 (primaverili) m. 50, 100 e 200 (estivi) Categoria Juniores

ANNALISA CAVINA (Nuoto Club Lugo) Campionessa Italiana Nuoto Pinnato m. 50 (primaverili ed estivi) 2ª Categoria

LUCA REGGI (Nuoto Club Lugo) Campione Italiano N. Pinnato m. 50 (estivi) 1ª Cat.

NUOTO CLUB LUGO Staffette 4 X 100 Pinne Junior F. 1ª class. Campionati Primaverili ed Estivi (CHIARA MALAVOLTI, ANNALISA CAVINA, ELENA RICCI, BEATRICE BAGNARI, ILARIA PIRAZZINI)

NUOTO CLUB LUGO Staffette 4X100 Pinne 1ª CAT. M. 1ª class. Campionati Italiani Primaverili ed Estivi (LUCA REGGI, ALESSANDRO CAMPRI, CLAUDIO BRANCHINI, ANDREA BALBI, LORENZO MAZZOTTI, MATTIA BIAGETTI)

CHIARA RAVAGLIA (Sub Baracca) Campionessa Italiana Nuoto Pinnato m.3000 2ª Categoria

ELSA ERRANI (Sub Baracca) CAMPIONESSA ITALIANA NUOTO PINNATO m. 2000 e m. 4000 Categoria M40

MASSIMO LUSARDI (Sub Baracca) Campione Italiano Nuoto Pinnato m.2000 Categoria M35

MAURIZIO GALAMINI (Velociraptor) Campione Nazionale e Mondiale UISP Mountain Bike Categoria D - Elite

ADRIANO VENTURINI (Tech Evolution) Campione Europeo Ciclismo UDACE Categoria Super Gentlemen

ATLETICA LUGO ICEL Società insignita della Stella di Bronzo CONI 




GIOFIL 3000 - Team Campione Italiano Motorally 450cc

PEDALE BIANCONERO Società 1ª class. Campionato Italiano UISP Cicloturismo a Squadre





MASSIMO MONTANARI Arbitro Serie A Pallavolo
RENATO CAROLI Fondatore del “Folgaria Basketball Camp”

Premio Sponsor: Desmoter dei Fratelli Cavessi

Premio Antonio Bignardi: Rino Melandri (Azienda Diemme)


20° Memorial Guido Baracca a CESARE BARTOLOTTI 




Nato a Bagnara nel 1931 è lughese da quando aveva tre anni.

Appassionato di calcio, dal 1948 al 1953 svolge il ruolo di arbitro.

Nel 1954 diventa presidente della Pro Lugo e lo resterà per trentacinque anni. Con i suoi collaboratori fece della piccola società un importante club con un grande settore giovanile.

Nelle fasi altalenanti tra una categoria e l’altra, per dieci volte capitò di assistere al derby col Baracca che richiamava sempre una grande folla di sostenitori delle squadre.

Fu protagonista della fusione tra le due società cittadine che però durò un anno solo. La Pro Lugo ripartì in pratica da zero, ma in breve tempo raggiunse di nuovo importanti traguardi. Da ricordare anche la medaglia d’oro concessa alla società dalla Federazione.

Nel 1979 a spese della Pro Lugo, il campo n° 2 dello Stadio Comunale fu dotato dell’impianto d’illuminazione per consentire ai propri giocatori che di giorno lavoravano di allenarsi regolarmente. Finalmente Lugo aveva un impianto per le gare in notturna e fu inaugurato col Torneo Città di Lugo per squadre amatoriali.

Tra i suoi innumerevoli meriti anche quello di aver chiuso tutte le stagioni col bilancio economico in pareggio.


Ivan Rossi

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento