lunedì 21 gennaio 2019

Inaugurata la Comunità Alloggio di via Fermini 4 a Lugo

Per anziani autosufficienti o parzialmente autosufficienti


Sono intervenuti, accanto all’amministratore unico dell’Asp dei Comuni della Bassa Romagna Pierluigi Ravagli, al direttore Monica Tagliavini e alla coordinatrice della Casa residenza anziani Sassoli Michela Coveri, il sindaco di Lugo Davide Ranalli, il sindaco referente dell’Unione della Bassa Romagna per le Politiche sociali Eleonora Proni e il consigliere regionale Mirco Bagnari.





C’è stata poi la benedizione della struttura da parte di don Bruno Resta, rettore del Pio Suffragio di Lugo, alla quale è seguita una visita guidata.

La Comunità Alloggio di via Fermini, situata nel complesso della Cra Sassoli di proprietà dell’Asp, offrirà ospitalità definitiva o temporanea ad anziani residenti prioritariamente nel Distretto di Lugo. La sua apertura è prevista per l’1 febbraio.

Frutto di un investimento di un milione e 200mila euro da parte dell’Asp, più un contributo di 18mila euro della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna per gli arredi, il nuovo servizio è stato realizzato con l’intento di dare risposta a una fascia intermedia di utenza che per gravità non riesce ad entrare in graduatoria per il servizio di Casa Protetta ma che si trova nelle condizioni di non potere continuare a gestire la quotidianità all’interno della propria abitazione.

«Si tratta di una tipologia di servizio al momento unica nel territorio della Bassa Romagna – ha spiegato l’amministratore unico dell’Asp Pierluigi Ravagli – perché studiata e progettata appositamente per quella tipologia intermedia di utenza che in caso di bisogno potrà usufruire di tutti i servizi dell’adiacente Cra Sassoli oppure mantenere del tutto la propria autonomia all’interno della struttura. Il servizio è cioè modulabile e modificabile in base all’evoluzione delle necessità degli ospiti.»

L’edificio che ospita la Comunità Alloggio, sorto al posto di una struttura fatiscente completamente demolita, è stato realizzato secondo le più moderne concezioni in materia di prestazioni strutturali, energetiche e di dotazioni impiantistiche, consone alla tipologia di ospiti che l’andranno a utilizzare.

La struttura ha una capienza di dodici posti distribuiti in quattro camere doppie e quattro camere singole. Sono presenti al piano terra dell’edificio locali di uso comune quali un soggiorno, una sala da pranzo e una cucina. Alle pareti delle parti comuni e di tutte le stanze sono state appesi quadri realizzati dagli anziani delle strutture gestite dall’Asp.

Servizi di base offerti agli ospiti sono: assistenza tutelare diurna svolta da personale qualificato, assistenza tutelare notturna garantita attraverso un sistema di videosorveglianza e di chiamata infermieri, assistenza sanitaria di base; attività di animazione, occupazionali e ricreativo-culturali svolte sia all’esterno che all’interno della Comunità Alloggio; servizio alberghiero; assistenza religiosa assicurata nel rispetto della volontà e della libertà dei singoli; servizio di parrucchiera, barbiere e podologo.

Gli anziani ospiti potranno usufruire poi delle attività di volontariato che andranno a integrarsi con i progetti attivi all’interno della Sassoli. 



Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento