lunedì 21 gennaio 2019

La memoria e il teatro

 Presso La Bottega dello Sguardo a Bagnacavallo

È in programma oggi, lunedì 21 gennaio alle 21 presso La Bottega dello Sguardo, in via Farini 23 a Bagnacavallo, il primo dei tre incontri della rassegna La memoria e il teatro.


Strumenti teatrali per raccontare la storia, organizzata dall’associazione culturale bagnacavallese assieme al Comune per approfondire la relazione tra il teatro e la Shoah in occasione della ricorrenza della Giornata della Memoria.

Nella conversazione dal titolo Lì trova spazio, anche senza lingua, Stefano De Matteis indagherà come l’arte possa trovare una forma adeguata per raccontare e rappresentare il dramma e l’orrore dell’Olocausto. «Come si fa a narrare i campi di concentramento nazisti? - si chiedono gli organizzatori. - Alcuni testimoni ci hanno provato e hanno lasciato pagine strazianti su come veniva offesa, umiliata e cancellata la vita umana. Sebbene tutto questo possa risultare incomprensibile alla mente umana, l’arte si è spesso misurata con la Shoah, lasciando però aperto e irrisolto un interrogativo: quanto è accaduto può trovare una forma d’arte adeguata? È possibile rappresentare l’irrapresentabile?».

Gli incontri proseguiranno domenica 3 febbraio alle 17 presso la saletta didattica delle Cappuccine, in via Vittorio Veneto 1/a, con La banalità del male, lezione-spettacolo di e con Paola Bigatto che rielabora teatralmente il noto saggio di Hannah Arendt.

L’ultimo appuntamento sarà mercoledì 27 febbraio alle 17 presso la sala polivalente dell’Istituto Comprensivo, in via Cavour 5. L’incontro, dal titolo Il memorioso – breve guida alla memoria del bene, sarà una conferenza-spettacolo di Massimiliano Speziani e Paola Bigatto con Massimiliano Speziani, dai testi di Gabriele Nissim.

Ingresso libero.

È consigliata la prenotazione.

Informazioni e prenotazioni: 338 7028578 - 0545 62536
info@labottegadellosguardo.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento