martedì 15 gennaio 2019

Le Parrocchie di Lugo

Un fenomeno nuovo


Scuola Primaria Statale Codazzi  Gardenghi
Nella bellissima esperienza, ormai quasi di mezzo secolo (!), di far parte della commissione presepi del Concorso Città di Lugo che ha compiuto 54 anni, ho registrato una novità, non improvvisa, non nata ieri, ma sempre più crescente nel tempo.

Intanto una precisazione per chi giustamente pensi, ma non è meglio rinnovarla la commissione presepi?

Ogni scelta ha vantaggi e svantaggi. Nei vantaggi il Circolo Acli di Lugo mette in generale l'esperienza, ma più in particolare la conoscenza delle persone, sono sempre le persone a fare, a fare le differenze, i loro percorsi, la loro storia con il concorso, tanti sono gli appassionati che partecipano per anni sempre con più impegno, anche se ovviamente ci sono le new entry, specie tra i più piccini.

E una commissione "tradizionale" queste esperienze, il vissuto delle persone con il concorso le può valutare.

Il regolamento è articolato per parrocchie, il concorso vive per la collaborazione ed il sostegno dei parroci.

Sono le parrocchie a fare la fase eliminatoria, le semifinali, a noi segnalano solo i migliori di ciascuna parrocchia. 

Impossibile visitarne più di cento, ci si limita alla ventina tra i belli della Città, per la finale.

Mai come quest'anno ci siamo trovati a visitare famiglie residenti in una parrocchia ma che trovavamo segnalati da un'altra, di Parrocchia.

"Sì vero, sono della Parrocchia di.....ma frequento la Parrocchia di.....".

Diverse possono le interpretazioni di quello che ormai è diventato un fenomeno ricorrente.

Personalmente la leggo così.

Vero sono gli uomini e le donne a dar vita alle cose, anche con i sacerdoti i rapporti interpersonali pesano (senza voler essere eccessivamente laico) anche nel proprio cammino di Fede.

Il rapporto con il proprio Parroco non è dei migliori, il rapporto con quell'ambiente parrocchiale non mi piace, anche per il proprio cammino di fede, allora la cambio, vado in un'altra, scelgo io.

Giusto, sbagliato? 

Certo tanti, tanti anni fa, non succedeva, ce n'erano tre di sacerdoti in ogni Parrocchia, si poteva scegliere tra chi di loro fosse il proprio Padre Spirituale.

Non sarebbe il caso di riproporla quella situazione? Meno Parrocchie e più sacerdoti in ciascuna parrocchia?



L'artistico premio di Ennio Ballabene di Faenza ai dieci vincitori

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento