giovedì 17 gennaio 2019

Lotta alla cimice asiatica

Riceviamo e pubblichiamo

Aiab Emilia-Romagna soddisfatta per le nuove misure della Regione Emilia Romagna Reti mono fila e priorità agli agricoltori biologici


Mancano risarcimenti agli agricoltori colpiti dal flagello: si muova il Governo.
E si intensifichi la ricerca di competitori naturali.

Lo stanziamento della Regione Emilia Romagna di 2,7 milioni di euro per la lotta alla cimice asiatica contiene alcuni elementi positivi chiesti con forza da Aiab Emilia-Romagna la scorsa estate. 

Di fronte a questo flagello che ha messo in ginocchio in particolare i frutticoltori biologici, Aiab ha chiesto con incontri in Regione con l'Assessora all'Agricoltura Simona Caselli, il finanziamento di reti monofilari, le più efficaci per impedire l'invasione dei parassiti, e la priorità nell'accesso ai finanziamenti per gli agricoltori biologici. 

Questi due obiettivi, grazie alla modifica di PSR ottenuta con Bruxelles, sono contenuti nel provvedimento della Regione che prevede un bando che scade il 15 marzo 2019. 

Aiab Emilia-Romagna continua il suo impegno sul tema sottolineando che il Governo, e la conferenza Stato-Regioni, dovrebbero approvare risarcimenti agli agricoltori colpiti dal flagello cimice asiatica e accelerare le ricerche in merito a predatori naturali.

Antonio Lo Fiego
Presidente Aiab Emilia-Romagna

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento