venerdì 8 marzo 2019

Migranti: è ora di riscrivere le regole

Cosa fare, come fare lo dice il sociologo Stefano Allievi
Terza e ultima puntata



Professore associato di Sociologia presso il corso di laurea in Scienze della comunicazione dell'Università di Padova. Specializzato nello studio dei fenomeni migratori e in sociologia delle religioni.

Direttore del corsoi di laurea magistrale in Culture, formazione e società globale, del master Sull'Islam i Europa e del master in "Religion, Politics and Citizenship". Scrive per il "Corriere della sera. Ha scritto diversi testi sul tema, ultimo "5 cose che tutti dovremmo sapere sull'immigrazione (e una da fare)", che ha scalato le classifiche nazionali dei libri.


I migranti arrivano da noi in maniera irregolare perchè non gli abbiamo costruito attorno una rete di regole trasparenti. Norme chiare e da rispettare.

E alla fine, oggi solo se sei richiedente asilo puoi stare nel nostro paese per un pò di tempo.

Chi è fortunato resta, gli altri no. Questa è follia pura.

Ben uno su otto sono minori stranieri non accompagnati.

Da noi ormai i genitori mandano in Nord Europa i figli minori, perchè sanno che forse quei minori potranno sperare in una vita migliore che in Italia.

Bisogna riscrivere le regole.

E' tutta qui la scommessa per futuro più roseo del fenomeno migratorio.


Da "Segno" 

trimestrale dell'Azione Cattolica Italiana


Abbiamo pubblicaato le precedenti due puntate venerdì 15 e venerdì 22 febbraio e venerdì 1 marzo


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento