giovedì 21 marzo 2019

Padre Nicola Silvestri

Far rinascere il Progetto Sao Bernardo


Un progetto che ha fatto crescere la comunità lughese.


Per tanti anni tutta la nostra solidarietà è stata stimolata da Don Leo Commissari, martire proprio lì, tra le favelas di Sao Bernardo del Brasile, don Sante Collina ancora là, don Nicola Silvestri che poi è andato a cercare ancora maggiore povertà a Sao Felix dove sta operando e dalle Suore della Congregazioni della nostra diocesi, ancora presenti.

Centinaia i lughesi che sono andati, tantissimi quelli che si sino coinvolti, attivati...

Oggi? Il progetto "langue".

Papa Francesco ha convocato un'assemblea speciale del sinodo dei Vescovi per la regione Panamazzonica, la più coinvolta sul tema del futuro del pianeta perchè è il polmone verde dello stesso pianeta, sinodo che si volgerà a Roma dal 6 al 27 ottobre prossimi.

Ce lo ricorda e sottolinea don Nicola silvestri, missionario Fidei donum proprio lì.

Papa Francesco, il leader della Comunità Cattolica, che nel suo magistero ha ai primi posti l'ecologia, la tutela dell'ambiente, appunto la salvezza del pianeta.

Un tema che finalmente sta muovendo le coscienze assopite, di noi europei, del giovani soprattutto, da una ragazzina di 16 anni, Greta.

Prendiamo spunti per ragionare sui valori per cui nacque il Progetto Sao Bernando e per rinnovarlo, un progetto che tra l'altro fu capace di mettere attorno al tavolo cattolici e non cattolici.



Arrigo Antonellini     

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento