venerdì 29 marzo 2019

Riparte la lotta alla zanzara

Riceviamo e pubblichiamo

Riparte anche quest’anno la lotta alla zanzara tigre nel territorio della Bassa Romagna.


A partire dal 30 marzo inizia la campagna di distribuzione del prodotto antilarvale in tutti e nove i comuni dell’Unione. La distribuzione verrà effettuata dagli operatori di Sireb (ditta di Modena che si è aggiudicata l'appalto per i servizi di disinfestazione), dalle associazioni di volontariato locali in alcuni Comuni, nelle piazze (con appositi banchetti), in alcuni Comuni con il sistema “porta a porta” e negli Urp.

La distribuzione del prodotto larvicida si svolgerà nei 9 comuni seguendo il calendario: ad Alfonsine lunedì 29 aprile dalle 8.30 alle 12 in piazza della Resistenza (davanti all’entrata del Museo del Senio); per la frazione di Longastrino ci sarà la distribuzione congiunta con il Comune di Argenta, venerdì 10 maggio dalle 14 alle 16 in piazza del Popolo ad Argenta; nella frazione di Filo sempre il 10 maggio, dalle 14 alle 15.45, presso la delegazione comunale di Argenta. A Bagnacavallo il banchetto sabato 13 aprile dalle 9 alle 12 sotto al loggiato del municipio e nella frazione di Villanova venerdì 12 aprile dalle 9 alle 12 (presso la delegazione comunale).


 A Bagnara di Romagna a partire da lunedì 1 aprile ci sarà la consegna porta a porta a cura dei volontari dell’associazione Gives; sarà possibile il ritiro presso l’Urp dopo l’11 aprile negli orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.15 e il sabato dalle 9 alle 11 (esclusi i giovedì e i festivi). A Conselice la distribuzione è a cura dei volontari del centro sociale “Maurelio Salami” e dei volontari del Gruppo Comunale Protezione Civile, e partirà dal capoluogo sabato 30 marzo dalle 9 alle 12 con il banchetto davanti alla sede URP di piazza Foresti 33 e avvio della distribuzione porta a porta; nella frazione di Lavezzola consegna porta a porta da giovedì 11 aprile; nella frazione di San Patrizio da sabato 6 aprile consegna con il porta a porta, oppure dalle 9 alle 12 sempre il 6 aprile banchetto presso le ex scuole elementari. 

A Cotignola sabato 30 marzo dalle 8.30 alle 11 presso l’ingresso del municipio, e nella frazione di Barbiano dalle 8.30 alle 10 davanti alla farmacia. A Fusignano venerdì 12 aprile distribuzione in piazza Corelli dalle 9 alle 12. 

A Lugo il prodotto sarà disponibile presso l’Urp del Comune a partire da sabato 13 aprile con i seguenti orari dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13, il sabato dalle 9 alle 12,30 (esclusi i festivi); per le frazioni la distribuzione avverrà il 13 aprile e sarà così organizzata: per Zagonara, Villa San Martino e Malcantone presso il centro civico di Villa San Martino dalle 9:00 alle 12:00 a cura dei volontari della Circoscrizione; per Ascensione, Ca’ di Lugo e Santa Maria in Fabriago presso la piazzetta Masironi di Ca’ di Lugo dalle 10:00 alle 11:00; per San Lorenzo al centro civico di Piazza 8 Marzo dalle 9:00 alle 12:00 banchetto dei volontari della Circoscrizione; per San Potito al centro civico (ex scuole elementari) dalle 8.30 alle 9.30; per Bizzuno al centro civico (ex scuole elementari) dalle 8:30 alle 9:30; per le frazioni di Belricetto e San Bernardino presso il centro civico di San Bernardino dalle 10 alle 11:30; per Giovecca, Frascata e Passogatto nelle ex scuole elementari di Giovecca in via Ferrara n.7 dalle 11.30 alle 12.30; per le frazioni di Voltana, Ciribella e Chiesanuova presso la delegazione di Voltana in orari di apertura della delegazione (dal lunedì al venerdì ore 8.15 – 13, giovedì ore 15.30 – 17.30 e il sabato ore 9-12.30). A Massa Lombarda sabato 6 aprile dalle 9 alle 12 in piazza della Bocciofila; a Fruges sabato 30 marzo in piazza 8 Marzo dalle 8.30 alle ore 11.

 A Sant’Agata distribuzione martedì 2 aprile dalle 9 alle 12 presso il portico della farmacia.

Ultimate le distribuzioni programmate, il prodotto sarà disponibile fino ad esaurimento delle scorte presso gli Urp comunali.

BUONE PRATICHE

Ogni cittadino, in ambito privato, deve provvedere alla rimozione di tutti i potenziali focolai larvali, cioè di tutti quei contenitori in cui può ristagnare l’acqua (sottovasi, recipienti di qualunque tipo, teli in plastica, giochi dei bambini nei quali può raccogliersi l'acqua piovana, eccetera) e al controllo dei focolai inamovibili, cioè quelli nei quali non può essere eliminata l’acqua, mediante la chiusura con coperchio ermetico (bidoni per l'orto), o con zanzariere o l’utilizzo di un adeguato prodotto larvicida.

Si segnala che se si desidera evitare di effettuare i trattamenti nei pozzetti è possibile utilizzare una zanzariera da posizionare molto accuratamente tra il tombino e la cornice di chiusura dello stesso, avendo attenzione che le zanzare non possano raggiungere in alcun modo l'acqua contenuta nel tombino; questa modalità è però vivamente sconsigliata se i pozzetti sono funzionali allo scolo di seminterrati.

Anche le grondaie vanno mantenute pulite e libere da fogliame; le botti dell'orto vanno chiuse con coperchio ermetico o con una zanzariera integra e ben tesa.

Si ricorda che per il trattamento dei ristagni d’acqua in scoli e fossati con presenza di larve di zanzara, il prodotto consigliato è il Bacillus thuringiensis israelensis.

COME UTILIZZARE IL PRODOTTO LARVICIDA

Quest’anno sarà distribuito un nuovo prodotto, totalmente atossico: non è un biocida ma una sostanza siliconica totalmente biodegradabile che non deve essere diluita, basta inserire le gocce nel pozzetto ed esse formano uno strato uniforme sulla superficie dell’acqua, che impedisce lo sviluppo delle larve e delle pupe di zanzara.

Come riportato in etichetta, vanno introdotte 10 gocce in ogni caditoia (senza premere sulla confezione): così facendo il prodotto è sufficiente a trattare fino a 8 pozzetti per 5 cicli di trattamento.

Il prodotto distribuito dai Comuni va utilizzato con cadenza mensile e per tutta la stagione estiva fino al 31 ottobre assicurando la copertura del trattamento anche nei periodi di ferie; il trattamento nei pozzetti va ripetuto dopo ogni abbondante pioggia.

Il trattamento è OBBLIGATORIO in quanto previsto da Ordinanza sindacale e sono previsti controlli a campione e sanzioni amministrative.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento