venerdì 15 marzo 2019

Ripartenza sprint col Carnevale del Ghetto della Pro Loco di Lugo

Riceviamo e pubblichiamo


Reduce da un anno in cui ha festeggiato nel migliore dei modi i suoi primi 50 anni, l’associazione lughese ha ripreso, con l’evento di domenica scorsa, la sua attività promozionale e organizzativa.


E ci sono già conferme sui primi eventi del 2019

Si è chiuso con un altro successo il Carnevale del Ghetto che si è tenuto a Lugo domenica scorsa, 10 marzo, e che ha visto impegnati attivamente i volontari della Pro loco, molto soddisfatti per la grande partecipazione di grandi e piccoli a questo gioioso evento. 

Sono state due ore di pura allegria con tanta buona musica e tanto divertimento mentre i carri sfilavano compiendo più giri attorno alla Rocca. Questo evento, dedicato a Federico Cimatti, instancabile volontario scomparso prematuramente, si è rivelato un altro successo targato Pro loco: l’associazione è ripartita di slancio dopo aver chiuso un 2018 che l’ha vista in prima linea nell’organizzazione di una grande quantità di eventi con cui solennizzare i 50 anni della propria vita. 

“La sfida per il 2019 è quella di tenere alto il profilo – dicono dirigenti e volontari della Pro loco in maniera unanime - che ha delineato tutte le manifestazioni per il 50°. Non dimentichiamo, a questo proposito, oltre ai consolidati mercatini di Pasqua e "Dona" per Natale, la riproposta della Caveja al Tondo che ha reso le squadre entusiaste e ha portato grande sportività in campo. 

Non da meno è stata l'indimenticabile mostra per il 150° anniversario della morte di Gioacchino Rossini curata dal Maestro Giuseppe Montanari col quale, tra l’altro, stiamo preparando nuove avventure e la presenza all' inaugurazione del Maestro Riccardo Muti”. 

Ma i 50 anni hanno portato la Pro loco anche a cimentarsi in cucina, partecipando alla gara culinaria, vincendola, "Basta cus megna" proposta alla fiera biennale dell'artigianato, e a rinnovare il gemellaggio con Nervesa della Battaglia. 

“Esattamente dopo 50 anni dal gemellaggio tra i comuni legati alla figura di Francesco Baracca, le Pro loco di entrambi i paesi hanno sancito questo traguardo – ricordano - in occasione del centenario della morte del grande aviatore firmando un nuovo patto di gemellaggio tra Pro loco alla presenza della autorità e dei massimi esponenti regionali dell'UNPLI Veneto ed Emilia Romagna”.

In sintesi è stato un cammino costellato di successi che ha spinto i volontari della Pro loco di Lugo a fare sempre di più per la propria città. Per questi motivi il presidente Mauro Marchiani rivolge “un sentito ringraziamento a tutti i volontari che hanno reso possibile tutto questo. 

E li ringrazio in anticipo per tutto quello che faranno nel 2019 perché ci attendono tanti altri eventi e iniziative, tutti rivolti a far vivere Lugo e a rendere la città sempre più attraente e attrattiva”. Sono già confermate la quinta edizione di VinLugo, che si svolgerà dal 25 al 28 aprile, i classici Mercatini di Pasqua, la Festa del ghetto e Halloween – la Piligrena. “Ma il cartellone degli eventi è in fase di composizione e presto confidiamo di annunciare altri eventi”, assicura il presidente Marchiani.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento