venerdì 8 marzo 2019

Tre giorni sì e tre giorni no

Posso girare o no??
di Arrigo Antonellini

Mi sveglio la mattina con la fretta, il pensiero, di arrivare in orario a timbrare il cartellino.

Ma da diverse settimane devo mettere la sveglia addirittura venti minuti prima, dopo il caffè devo guardare pavaglionelugo.net per sapere cosa posso fare, prendere la macchina o andare in bici o a piedi.


Non è bastato studiare con attenzione i cartelli dei limiti, complicatissimi, quando furono messi.

Alla faccia della semplificazione, di una Pubblica Amministrazione che non ci complichi una vita già complicata.


Ora che lo sforamento dei limti è sempre più frequente, una norma compromissoria più rigida di quella in quella vigore nella normalità, se normalità si può chiamare, che dia sempre maggiore "pulizia" ma che non ci faccia stroncare quando l'inquinamento è più alto?

Eh no, i proprietari delle auto "vecchie" protestano, come è realmente successo, e perdiamo voti alla vigilia delle regionali e delle comunali....

Ma con questo casino non si incazzano ugualmente, se non di più?

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento