sabato 30 marzo 2019

Verso la chiusura dell'industria della nostra costa

Per carenza di personale



Senza personale gli alberghi, i ristoranti, i locali sono ovviamente costretti a chiudere.

Per quanti anni ancora ce la faranno? Iniziando a ridurre il numero dei clienti che possono soddisfare...

E' già così da qualche anno, quando i porti erano aperti e ora che sono chiusi, con loro chiuderà anche la nostra industria del turismo per responsabilità di chi i porti li ha chiusi?

A giudicare dai crescenti consensi di Salvini sembra non siano pochi gli italiani che pensano che gli "stranieri" se ne debbano stare a casa loro.

Quanto si deve aspettare ancora perchè si esprimano anche i proprietari degli esercizi pubblici, le imprese edili, i coltivatori, gli imprenditori già costretti ad assumere i primi che trovano senza poter scegliere per la mano d'opera non qualificata; gli insegnanti che vedono ridursi i numeri delle cattedre; gli operatori sanitari che vedono ridursi i posti letto; le famiglie che non trovano chi accudisca i loro anziani....

E il crescente numero di aziende aperte dagli immigrati, le casse del nostro sistema pensionistico impinguate da nuovi giovani lavoratori dipendenti?

La razza italica è autosufficiente? Sino a quando? Presto saremo dieci, venti milioni in meno....

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento