mercoledì 10 aprile 2019

La celebrazione della Liberazione "anche" a Sant'Agata

Riceviamo e pubblichiamo

Venerdì 12 aprile alle 21 alla Ca di cuntadèn, in via Roma 12, ci sarà una serata commemorativa per celebrare il 74esimo anniversario della liberazione di Sant’Agata sul Santerno.
La serata sarà dedicata ai documenti video ritrovati da Candido Parrucci, presidente dell'associazione Kultura, negli archivi militari neozelandesi: le immagini riprendono i giorni della Liberazione nel nostro territorio e l’avanzata delle truppe dell’VIII Armata britannica nelle giornate cruciali dello sfondamento della Linea gotica sul Senio. Collabora alla serata la ricercatrice storica e bibliotecaria Armanda Capucci.

Saranno presenti il sindaco di Sant’Agata sul Santerno Enea Emiliani e la vicesindaco e assessora alla Cultura Lilia Borghi; coordina la serata Claudio Carta, presidente del Comitato per la difesa delle istituzioni democratiche.

Alla Ca di cuntadèn è inoltre allestita la mostra documentaria “Seconda guerra mondiale: la liberazione di Massa Lombarda e Sant’Agata 12-13 aprile 1945”, curata dall’Anpi di Massa Lombarda e Sant’Agata sul Santerno; l’esposizione è visitabile fino al primo maggio il sabato e la domenica dalle 9.30 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30. Nel corso delle mattinate del 6 e 12 aprile la mostra e i filmati della Liberazione saranno presentati agli alunni di terza media da Mauro Remondini, presidente dell'Anpi.

L’iniziativa è organizzata dal Comune di Sant’Agata sul Santerno, in collaborazione con il Comitato per la difesa delle istituzioni democratiche, il centro sociale “Ca di cuntadèn” e l’associazione Kultura.


Ma non fu liberata tutti'Italia? Perchè nove iniziative e non una sola di grande spessore per tutto il Comune della Romagna Estense?

ana

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento