sabato 6 aprile 2019

Lettera a Ing. U.Giornelli candidato lista P.D.

Di Silvano Verlicchi



Caro Giornelli, ho letto della tua candidatura, definita dalla stampa “curiosa”, nella lista del P.D. lughese che sostiene Ranalli sindaco e della dichiarazione che hai rilasciato come spiegazione dei motivi che stanno all’origine della tua scelta.


Sono chiamato, se pur indirettamente, a replicare alle tue parole, in quanto le tue affermazioni, non corrispondenti alla verità, vanno confutate.

La decisione di lasciare il movimento Per la Buona Politica 4 anni fa fu da te giustificata sostanzialmente da motivi personali e professionali e la correttezza che ha contraddistinto i nostri rapporti ha fatto sì che ognuno abbia proseguito il proprio percorso di vita in piena autonomia e libertà. 

La tua affermazione riguardante il progetto della Buona Politica non più sostenibile già quattro anni orsono e quella riferita all’obiettivo di movimento propositivo sfumato clamorosamente nel tempo, mi sorprende e mi amareggia in quanto avrei preferito apprenderlo lealmente e direttamente da te e non dalle cronache dei giornali. 

Ma la mia sensibilità e esperienza mi induce a arguire che le altrui convinzioni , a volte, necessitano di molto tempo per consolidarsi ed emergono allo scoperto solamente quando si concretizzano circostanze più convenienti o favorevoli quali, appunto, quelle della nuova prossima consultazione elettorale .

L’altra affermazione riguardante il ruolo della Buona Politica, quale forza di opposizione all’attuale amministrazione, e del lavoro svolto caratterizzato da azioni volte a distruggere senza costruire, è sicuramente molto scomposta, soprattutto perché palesemente mutuata da altrui opinioni fondate su sterili contrapposizioni e mai sui veri meriti delle questioni. 

In cinque anni di consigliatura la Buona Politica ha lavorato alacremente in Consiglio Comunale, ha partecipato alle sedute delle Consulte di Decentramento , ha presenziato il territorio attraverso il contatto con i cittadini, affrontando ogni problematica rappresentata con serietà tramite l’approfondimento, la lettura, lo studio per un obiettivo di completezza. 

Ogni documento, a volte faticosamente reperito in quanto non reso disponibile o fruibile, è stato esaminato nei minimi dettagli proprio per avere le conoscenze e le informazioni più ampie possibili e quindi per presentare in Consiglio Comunale una posizione politica informata, equilibrata, consapevole mai superficiale o approssimata. 

Fanno testo i circa duecento atti presentati formalmente all’attuale Amministrazione Comunale sui più svariati argomenti i quali, molto spesso, sono stati caratterizzati da proposte politico-operative che quasi sempre sono state ignorate o respinte. Sicurezza, legalità, ambiente, rifiuti, welfare, salute, cultura, patrimonio pubblico, sono gli argomenti principali su cui la Buona Politica è intervenuta con proprie proposte ma molti altri sono stati affrontati.

L’impegno politico al servizio della comunità, ma scevro da condizionamenti e tornaconti, richiede ampia dedizione e forte determinazione che la Buona Politica ha dimostrato nel suo quinquennale percorso. 

Silvano VERLICCHI Capo Gruppo Consigliare Per la Buona Politica


"Una candidatura definita dalla stampa curiosa", da una stampa che ha dato la notizia delle dimissioni dal gruppo di Per La Buona Politica giustificate da motivi personali e professionali e che ora dà la notizia di dimissioni giustificate da una forte critica nei confronti del gruppo politico di prima appartenenza.
Una stampa cui ovviamente non piace dare spazio a due notizie, una così diversa dall'altra.
Una non verità, la prima o la seconda, che anche il nuovo secondo gruppo di appartenenza avrebbe dovuto rilevare.

Arrigo Antonellini  

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento