venerdì 5 aprile 2019

Santi subito....

Due lughesi eccellenti


Alla Giornata dell'Aclista di sabato scorso, durante la proiezione del film "Ersilio", presentato dal senatore Aldo Preda che è uno dei protagonisti del film.

La voce dello spettatore più attento: "Ma quella è Suor Veronica". 

Avrebbe dovuto essere anche lei una delle protagoniste del film, Tonini era particolarmente legato a Lugo, soprattutto per il suo stretto legame con l'Istituto Sacro Cuore e quindi con suor Veronica.

Anche per questo, su proposta del vostro giornale, gli fu insignita la cittadinanza onoraria per i suoi tanti rapporti con la nostra città, tanto da definirla "Il Cuore della Romagna".

Lo ascoltammo, Tonini, alla Sala Nervi in Vaticano, una sala gremita di romagnoli perchè si andava a rendere visita al nuovo Papa per la visita compiuta in Romagna, vent'anni prima, da Giovanni Paolo II, lo ascoltammo ricordare che in quella occasione, in Vaticano, nell'organizzare appunto la visita in Romagna del Papa, si discuteva se andare o meno anche a Imola, Romagna o non Romagna? 

"La questione la chiusi io - disse il nostro Cardinale in sala Nervi - dicendo che era impossibile non andare anche a Imola visto che è la Diocesi di Lugo, "il Cuore della Romagna". 


Quando abbiamo proiettato il film, avevamo appena premiato con il Fior di Loto la Rosella, lughese Eccellente 2019.

E la prima premiata di questo "concorso" era stata "ovviamente" Suor Veronica.

Due Lughesi Eccellenti, due grandi Maestri, perchè Lugo non è mica l'ombelico del mondo.



Arrigo Antonellini 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento