venerdì 31 maggio 2019

Una lettera di risposta all'Europa non giusta?

Turbativa della borsa dei nostri soldi per chi ne ha in borsa

Scusate ma le notizie corrono e sempre non chiarissime.
Dunque è stata resa nota un testo della nostra lettera all'Europa sbagliata? 
Con immediatamente il Viceprimo Ministro Di Maio a dire non se ne parla nemmeno a mandarla così.  
Fatta diffondere da chi? 
Ciò di cui mi scuso è il non conoscere gli orari di tutto questo, era ancora aperta la Borsa? 
Ho cento euro in Borsa (?) se me li hanno fatti diventare 99 li denuncio tutti!
La lettera va mandata entro mezzanotte, la vogliamo leggere, si sta parlando di soldi nostri, quelli su cui operano i nostro governati sono soldi pubblici, ovvio, nostri, tutti, compreso purtroppo i debiti, anche quelli che vengono dallo spread.

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento