sabato 29 giugno 2019

Terzo giorno di sciopero della fame per 17 giorni sulla seawathc3.

Lo Stato di diritto in questo paese vacilla

40 persone ancora ostaggi del nostro paese, bloccati da un governo che usa questo evento per strumentalizzare, per farne propaganda.


La politica non può vivere solo di questo, ma di fatti e i fatti di oggi dicono che lo Stato di diritto in questo paese vacilla, giorno dopo giorno, la violazione dei nostri principi è quotidiana, una giustizia senza garanzie e diritti umani oramai superflui.


Su quella nave oltre a Riccardo Magi deputato Radicale vi sono anche dei deputati del PD tra cui Del Rio, che ha sempre rivendicato la politica di Minniti e quell'accordo con il porto non sicuro con la Libia. 

A terra invece abbiamo quei 5stele che con il loro silenzio collaborano al racconto di Salvini, mentre nelle stesse ore alcuni di loro tentano già di smarcarsi, senza azioni o fatti.

Ma questa notte in piazza si sono viste molte associazioni, una società civile capace di lottare per cambiare questo racconto.

Chiediamo che subito queste persone possano essere soccorse. Noi scioperemo ad oltranza, fino a che questa barbaria non cesserà.

Giudicateli a terra.

Arcangelo Macedonio
segretario di Radicali Bologna
membro dell'assemblea nazionale di Più Europa

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento