lunedì 29 luglio 2019

Com'è possibile essere la seconda del mondo a 14 anni??

Benedetta Pilato argento ai mondiali di nuoto



Contro ragazze di 25, 30 anni; nuotare, come correre, lo si fa in quasi in tutto il mondo, tre miliardi di donne.

Il mondo rimase allibito per l'Argento della Pellegrini ad Atene 2004, a 16 anni e la Pilato non era ancora nata!


E' entrata in piscina a quattro anni.

È nata una stella. Benedetta Pilato, 14 anni e mezzo, la più giovane italiana mai qualificata per un Mondiale, è splendida medaglia d’argento in 30” netti nei 50 rana dietro la statunitense Lilly King, 29”84, mettendosi alle spalle la russa Efimova, una big della specialità, terza in 30”15. 

Quinta l’altra azzurra Martina Carraro, già bronzo nei 100, in 30”49. Dopo una partenza bruciante dell’americana, la tarantina ha recuperato bracciata dopo bracciata con un’azione scintillante e continua, mettendo a serio rischio il successo della statunitense. 

Una rana potente e lanciata con frequenze alte, e una lucida follia verso la gloria mondiale senza timidezza ma con sfrontatezza, 

Quante ore al giorno passa in piscina, da quanto tempo, da quando aveva tre anni? Ed è di Taranto mica di Milano.

Cosa deve fare una bambina di 14 anni dopo un risultato così se non piangere? 

Paltrinieri solo terzo nei 1.500, ma il nostro medagliere è straordinario, siamo addirittura quindi, solo colossi come Cina, Stati Uniti, Russia e Australia davanti a noi!

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento