lunedì 8 luglio 2019

Il completamento della SS 16

Riceviamo e pubblichiamo

Si è svolto l’incontro del Comitato intercomunale per il completamento della SS16.



Al quale hanno partecipato il sindaco Nicola Pasi in rappresentanza della Provincia di Ravenna, l’assessore Roberto Fagnani in rappresentanza del comune di Ravenna, i consiglieri regionali Manuela Rontini e Mirco Bagnari, rispettivamente presidente Commissione territorio ambiente mobilità e vice presidente Commissione politiche economiche, il sindaco di Alfonsine Riccardo Graziani, il vice sindaco di Argenta Luca Simoni, l’assessore ai Lavori pubblici di Lugo Veronica Valmori e componenti del Comitato e rappresentanze dei vari territori interessati alla realizzazione della nuova SS16.

Gli interventi hanno registrato un consenso unanime sul fatto che la realizzazione dei quattro stralci della nuova SS16, da Ferrara a Ravenna/Fosso Ghiaia, rappresenti una priorità (l’assessore Donini la definì “la priorità n.1” nel settore della viabilità) per La Regione Emilia Romagna al fine di dar vita a quel “Corridoio Adriatico” necessario per collegare i nostri territori al nord Europa. Tale infrastruttura è indispensabile per dare risposta: - al traffico in aumento proveniente dal potenziamento del porto di Ravenna (3° porto in Italia) con grandi opportunità di sviluppo per i nostri territori, - al bacino turistico romagnolo (il più importante a livello europeo), - al comparto agroalimentare della Bassa Romagna; non ultimo, per garantire il bisogno di sicurezza di coloro che transitano su tale strada, come dimostrano tragicamente le cronache quotidiane.

La strategicità di questa infrastruttura è ben riassunta nelle parole dell’assessore provinciale Pasi “la nuova SS16 rappresenta per la Romagna quello che la via Emilia rappresenta per la Regione”.

I convenuti hanno espresso grande soddisfazione per il fatto che il PRIT 2025, che andrà in aula il prossimo 9 luglio, preveda l’inserimento di tutti e quattro i lotti (compreso il tratto mancante di Glorie-Mezzano-Camerlona), completando così il tracciato Ferrara-Ravenna/Fosso Ghiaia.

Il Comitato ha chiesto altresì ai consiglieri regionali presenti di calendarizzare un incontro con il Presidente della Regione Bonaccini, l’ass. Donini e tutti i portatori di interesse per entrare nel merito della priorità degli interventi, a partire da quello di Argenta che è nella fase più avanzata. 

A questo proposito si sollecita la Regione e l’ass. Donini a mantenere l’impegno a finanziare la progettazione definitiva del 2° lotto (ponte Bastia-Alfonsine) entro il 2019 e, come suggerito dalla consigliera Rontini, a valutare forme di collaborazione con il comune di Ravenna per accelerare la progettazione preliminare del tratto di Mezzano. In ogni caso è stata ribadita l’urgenza di sollecitare l’ANAS affinché svolga una attenta manutenzione della strada al fine di ridurne la grave pericolosità.

La Portavoce La Presidente
Francesca Verlicchi Valeria Monti

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento