martedì 16 luglio 2019

La carta vincente dei sacerdoti

La messe è molta, ma gli operai sono pochi



Il nostro nuovo Pastore già salito agli onori della cronaca nazionale, il TG1, è appena arrivato ma ci ha già insegnato una grande cosa.




Già, sono sempre meno i sacerdoti, ma ce l'hanno una carta vincente.

La simpatia.

Stare allo scherzo, stare in mezzo alle gente fuori dalla chiesa, giocare con i ragazzi, sorridere, scherzare....

Lo si è sentito forte Domenica sera, tanti lughesi si sono già "innamorati" di lui e amare il Vescovo va oltre i sentimenti "laici", significa amare la Chiesa di Cristo.

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento