martedì 23 luglio 2019

La poesia del martedì

Un gniè piò ….
.
Un gniè piò
è sȏl ’d’una völta
ch’ l’acarèȥa la pèl,
ch’ u t regala e’ su ör.


Un gniè piò

la löna ’d ’na völta
’a ’sculté i suspir
ins la riva de mër.
Un gniè piò
che suris ins i lèbar
che una mȃn l’a rubè
par lasèt int e’ bur.


Pontoni Roberto

Non c'è più
Non c'è più il sole di una volta, che accarezza la pelle, che ti regala il suo oro 
Non c'è più la luna di una volta ad ascoltare i sospiri sulla riva del mare.
Non c'è più quel sorriso sulle labbra che una mano ha rubato per lasciarti al buio
Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento