venerdì 30 agosto 2019

Aperitivo di benvenuto del progetto You Are Here!

Alla Bottega dello Sguardo di Bagnacavallo


Domenica 1 settembre alle 18 la Bottega dello Sguardo, in via Farini a Bagnacavallo, ospiterà l’aperitivo di benvenuto del progetto You Are Here!, ideato dal collettivo Yah! e realizzato in collaborazione con il Comune di Bagnacavallo per la Festa di San Michele 2019.



Yah! è un gruppo di registi e autori teatrali diplomati alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano. Organizza percorsi di ricerca artistica sulla geografia della memoria, sul teatro partecipato e sulla performance. Nel 2018, dopo un periodo di formazione con la drammaturga e docente di scrittura teatrale Renata Molinari, hanno deciso di riunirsi in un collettivo per proseguire il lavoro iniziato durante i laboratori frequentati con lei alla Bottega dello Sguardo di Bagnacavallo.

Fanno parte del Collettivo Yah!: Giorgia Aimeri, Elisa Campisi, Claudia Corona, Virginia Landi, Tatjana Motta, Riccardo Tabilio, Ida Treggiari.

«Il progetto – spiegano i giovani fondatori del collettivo Yah! – mette al centro la memoria e la storia di un luogo, punto di partenza di percorsi di consapevolezza che portano a indagare e scoprire nuove prospettive e possibili futuri della propria città.»

In occasione dell’aperitivo di presentazione ci saranno giochi, letture e uno scambio culinario per conoscere il collettivo e la sua proposta.

L’iniziativa era stata anticipata a giugno con un’incursione teatrale di alcuni membri del collettivo durante la festa della Bottega dello Sguardo.

A partire dal 13 settembre, poi, il collettivo organizzerà una serie di laboratori teatrali di narrazione e scrittura destinati ai cittadini, ospitati nella Sala delle Capriate dell’ex convento di San Francesco a Bagnacavallo. Il materiale condiviso e rielaborato nel corso dei laboratori prenderà vita durante la Festa di San Michele.


Per informazioni:    collettivoyah@gmail.com
www.collettivoyah.org
Facebook: Collettivo YAH
Instagram: collettivoyah

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento