martedì 27 agosto 2019

Boris Pahor senatore a vita

Un gesto di valenza europea 
di Angelo Ravaglia

Trieste e Lubiana festeggiano l’eccezionale longevità dello scrittore italo-sloveno Boris Pahor: 106 anni!


Ho avuto l’opportunità di conoscerlo dieci anni fa durante la presentazione a Lugo del suo ultimo libro, una vibrante testimonianza dei lager nazisti.

Mi chiedo: cosa aspetta il Presidente della Repubblica Mattarella a farlo senatore a vita?

Prima dell’irreparabile, sarebbe un bel gesto. E’ l’ultimo testimone del Novecento.

Sarebbero felici la minoranza slovena di cui sarebbe il primo rappresentante in Parlamento, il mondo della cultura e dei perseguitati politici, di destra e sinistra.

Un gesto di riconciliazione di valenza europea con il mondo slavo, per rinnovare lo “spirito di Trieste”, lanciato dallo storico concerto del maestro Riccardo Muti a Trieste nel 2010 alla presenza dei presidenti italiano , sloveno e croato.

Angelo Ravaglia
info: 340.5919531

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento