sabato 17 agosto 2019

Difendiamo la nostra Regione dai barbari

Un'altra "chicca"



Dicono quelli che capiscono di politica (non io) che se le regionali si faranno ad ottobre molto probabilmente vinceranno i barbariNon sarebbe così se si votasse a gennaio.

Una cosa come più probabilità di tenerdc l'Emilia-Romagna è un dato di grande rilevanza politica nazionale anche per il rapporto Stato-Regioni oltre che per i contenuti dell'autonomia regionale, per non parlare poi della qualità della vita di noi emiliano.romagnoli.

Diamoci una mossa tutti per evitare le elezioni anticipate ad ottobre "ordinate" da Salvini perchè se si facessero si faranno sempre ad ottobre anche le regionali.

Il Sindaco di Pesaro Ricci, PD, dice una cosa importante già detta da tutto il partito dopo la sconfitta delle europee. Ripartiamo dalle rete dei Sindaci.

Ma quale rete, dov'è già tre mesi dopo il tracollo delle europee, cosa fa questa rete? I soliti slogan vuoti del politichese?

Occorre subito, domattina, la voce dei Sindaci, con i barbari alle porte, ora e subito, dello Stato e della "nostra" Regione.

Rimangono fuori dalla porta se Cinque Stelle e PD, il primo e il secondo partito delle politiche si muovono insieme, finalmente.

Fu il no del PD a Di Maio a spalancare la porta a Slavini, è stato il PD a spalancargliela.

Appunto subito la voce dei Sindaci se non vogliono la Lega al governo della "nostra" Regione, aprano le porte delle nostre Giunte ad alleanze più ampie, è finito il tempo dell'essere autoreferenziali anche dopo aver fatto il 51 per cento.

Scontato che la campagna elettorale delle regionali si faccia in accordo con i Cinque Stelle, come i dirigenti regionali del nostro partito ha già dato segnali di voler giustamente, "necessariamente", fare.

Da noi però, ancora e sempre zoccolo duro, si è più "prudenti", aspettiamo, vediamo come vanno le cose, aspettiamo la Linea, nonostante sia fin troppo evidente il come andrebbero le cose nell'inerzia, nella conservazione.

Siamo per Ferragosto, ma quest'anno non è tempo di ferie, è necessario in un momento tanto difficile, storico, per il futuro politico dell'Italia si faccia sapere ai lughesi l'opinione del PD lughese.

Marta Cesari

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento