giovedì 29 agosto 2019

Il Trofeo Oremplast di tennis

Esordio convincente per i padroni di casa


Procede spedito il 16° Trofeo Oremplast, torneo Open maschile con montepremi di 2000 euro in corso da lunedì 19 agosto sui campi del Circolo Tennis Massa Lombarda (la conclusione è prevista per domenica 1 settembre).


Dopo la sezione intermedia al termine della quale sono riusciti a staccare il pass per il main draw il 3.4 Luca Caprioni, il 3.3 Luca Degiovanni, il 3.2 Giacomo Caroli e anche Davide Errani (3.4, Easy Tennis), fratello maggiore di Sara, i “padroni di casa” sono protagonisti anche nelle prime fasi del tabellone finale. Nel 2° turno, infatti, hanno messo a segno alcuni “positivi” il 2.8 Pier Paolo Campoli e gli under 16 Marco Cinotti e Jacopo Bilardo, entrambi classificati 2.7, che poi da metà ottobre saranno impegnati nella serie A1 con i colori del Ct Massa Lombarda. Avanza anche il più esperto Ronny Capra (2.6), maestro che segue il settore agonistico proprio del club organizzatore.

Nella serata di mercoledì fa il suo esordio anche Alessio De Bernardis (2.4), classe 2000, sesta testa di serie, su cui sono puntati gli occhi dei numerosi appassionati che come al solito affollano il club di via Fornace di Sopra, per scoprire se saprà ritagliarsi un ruolo importante in una competizione ancora una volta di notevole spessore tecnico.

La prima testa di serie è infatti il 2.2 Davide Dalla Tommasina (Sporting Club Sassuolo), che si divide fra circuito internazionale e tornei Open, seguito nel seeding da una serie di 2.4 emergenti. A cominciare dal ravennate Michele Vianello, pure lui tesserato per lo Sporting Club Sassuolo e nel corso dell’estate capace di fare già centro in alcuni Open romagnoli, con terza testa di serie assegnata dal giudice arbitro Roberto Montesi ad Andrea Di Meo (Amici del Tennis Ronchi) e quarta a Lorenzo Brunetti (Ct Cesena), tre anni fa in grado di raggiungere la finale su questi campi. Ma anche altri romagnoli, come i 2.5 Noah Perfetti (Tennis Club Faenza) e l’imolese Enrico Baldisserri (Ct Bologna), sono pronti a indossare i panni dei guastafeste in un torneo che potrebbe essere davvero trampolino di lancio per qualche giovane.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento