venerdì 30 agosto 2019

La Festa della ripresa

Al via un programma ricco di appuntamenti

"Una formula collaudata - dicono gli organizzatori - con eventi tradizionali e con nuove esperienze".
Fervono gli ultimi preparativi per arrivare alla data di inizio della Festa della ripresa, volta a coinvolgere l'intera comunità massese. 

Il programma, da domani 31 agosto all'8 settembre, è ricco di eventi di spessore, come la serata giovani a cui sono invitate band musicali di ragazzi massesi (dal JYL e dall'Oratorio); la serata musical, in cui si cimenteranno tanti ragazzi della comunità; il grande ritorno della commedia dialettale; infine, la serata del Palio che, dopo le forti emozioni dello scorso anno, ci riserverà colpi di scena anche in questa edizione. Naturalmente, non mancherà uno stand gastronomico che proporrà i piatti della tradizione, la serata pesce e gli ottimi tortellini fatti dalle "azdore" massesi e tante altre novità. 

Proprio sui tortellini occorre soffermarsi: con 1159 uova ne sono stati prodotti 3 quintali, 2 chili e 844 grammi, oltre a 15 chili di "strichetti".

Non tralasciamo, in questa sede, notizie sulla nuova cucina dell'oratorio che sarà pienamente operativa. 

È dunque questa una festa collaudata, che giunge alla 44^ edizione con un mix di eventi tradizionali e nuove esperienze.

Si comincia domani sabato 31 agosto con una serata a base di musica. Alle 19 è il momento di DJ SET e dalle 21, sul palco delloratorio, si alterneranno la Wanderlust cover band e un neonato gruppo di ragazzi di Massa e dintorni, il MUSICA DALVIVO.

Domenica 1 settembre è la giornata dedicata alla famiglia.

Alle 10.30 la messa della comunità nel campo dellOratorio, a seguire il pranzo dellospitalità organizzato dalla Caritas.

Nel pomeriggio, dalle ore 16, un pomeriggio di giochi per bambini di ogni età, organizzato dal gruppo famiglie e con lintervento del LUDOBUS SCOMBUSSOLO, un furgone carico di giochi a disposizione di tutti: bambini, adulti, famiglie, ragazzi; il campo dell'Oratorio diventa ancora una volta lo spazio per il divertimento di tutti.

La sera si conclude con il teatro dialettale de LA CUMPAGNI' DLA ZERCIA che presenterà ZIBALDON RUMAGNOL, una raccolta di spassosi momenti in dialetto romagnolo.

La festa riprenderà mercoledì 4 settembre con una serata che vedrà protagonista il menù di pesce al ristorante ed il Musical "Venti di pace" sul palco. 

Presentato dai bambini e ragazzi del coro parrocchiale 'Le dolci note' e con la collaborazione dei giovani di AC ed AGESCI, una serata con momenti di musica, di canto e di danza che mette al centro della nostra attenzione la pace, pace nelle piccole cose di ogni giorno come speranza di una pace più grande.

Venerdì 6 settembre è la serata del Din don dero d'oro, un appuntamento oramai tradizionale per la festa della ripresa. Le canzoni dello zecchino doro nella voce dei bambini e dei ragazzi di Massa Lombarda.

Sabato 7 settembre è dedicato alla danza con il gruppo Gamma Club di Imola che, dalle 21, presenterà sul palco il suo repertorio di balli: dal liscio ai latini.

Infine, domenica 8 settembre, è il giorno del Palio del Timone, la contesa tra i quartieri della città di Massa Lombarda.

Nella mattina sfilata storica dei quartieri, messa in San Paolo ed indizione del palio. Dalle ore 12,30 stand aperto per il pranzo; dalle ore 18 Palio del timone nel campo dellOratorio.

Tutte le sere della festa, dalle ore 19, apertura stand gastronomico con i sapori della cucina tradizionale romagnola: tortellini fatti a mano - carne alla griglia - polenta al ragù - piadina e pizza fritta, dolci casalinghi.

Mercoledì 4 settembre anche menù pesce (su ordinazione 349 5206409 Paolo, 348 0406642 Laura, 338 5347352 Paola).
Alcune note sul Palio.

Nasce nel 1976 dalla volontà di istituire un momento di gioco, che fosse una occasione di competizione e di incontro per i Quartieri e per la Comunità.
Protagonisti della contesa sono, appunto, i Quartieri.
I quattro timoni, disposti a croce e posti ad un'altezza di circa un metro da terra, sono imperniati al centro in modo da consentire alla giostra di ruotare in ambedue i sensi. I Quartieri si sfidano a coppie in un girone allitaliana mettendo in campo, in ogni manche, sei tiratori.
L'obiettivo dei tiratori è di portare uno dei propri due timoni nella cosiddetta zona palio e tenerlo all'interno di essa per dieci secondi. In tale caso il Quartiere vincente si aggiudica tre punti, quello sconfitto zero. Se scadono gli otto minuti senza che nessuno dei due Quartieri vinca in zona palio, si aggiudicano due punti al Quartiere che allo scadere del tempo si trova più vicino a quest'ultimo e un punto all'altro Quartiere.
Terminate le eliminatorie i due Quartieri che hanno totalizzato più punti si affrontano in finale. Lo spettacolo è garantito.
Il Palio si svolge nel pomeriggio, ma sin dalla mattina cortei di figuranti in costumi della Massa di Francesco d'Este, musici e sbandieratori percorreranno le strade del centro del paese per annunciarne lo svolgimento, convergendo, infine, sul sagrato della chiesa San Paolo dove avrà luogo l'indizione del palio ed il sorteggio dell'ordine di tirata.
Nel pomeriggio l'appuntamento per i tiratori è nella piazza del Municipio dove avrà luogo il giuramento dei giudici di quartiere e da dove in corteo con gli stendardi ci si recherà all'oratorio per lo svolgimento della contesa.
L'edizione del 2018 ha aggiunto una emozione particolare: a distanza di oltre 30 anni è tornato sul gradino più alto del podio il quartiere San Paolo. Il quartiere si è presentato con una squadra di giovani ed ha inanellato una serie di spendide contese, sino alla bellissima finale, vinta contro il quartiere San Giovanni, grande mattatore degli ultimi anni.
È stata veramente una spendida serata, di grande spettacolo e di forti emozioni, offerta dall'oratorio e dalla comunità cattolica alla foltissima presenza dei cittadini tutti impegnati a tifare ed incitare il proprio quartiere e, un attimo dopo, a festeggiare tutti assieme la splendida vittoria del San Paolo.

L'addetto stampa, Rosanna Santagata.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento