sabato 17 agosto 2019

Ma quando lo mettiamo noi in barca Salvini?

Intanto cala lo spread e cresce la borsa
di Arrigo Antonellini


Salgono ad oltre 320 i migranti salvati nel Mediterraneo in attesa di un porto sicuro. Sono a bordo delle navi Open Arms e della Ocean Viking.


Le due imbarcazioni hanno recuperato nelle ultime ore 120 migranti (39 la prima e 80 la seconda), mentre continuano gli sbarchi 'alla spicciolata": 6 a Linosa e altri 67 nel sud della Sardegna. 

Per questi migranti non sembra vicino l'ora dello sbarco considerando che all'Ocean Viking, la nave di Sos Mediterranee e Medici Senza Frontiere, è stato già notificato il divieto d'ingresso nelle acque territoriali italiane, mentre Malta si è detta disponibile ad accogliere soltanto le 39 persone soccorse dalla Open Arms, ma non le altre 121 da nove giorni in mare e a cui proprio ieri ha fatto visita l'attore Richard Gere.

Malta ha fatto sapere alla ong spagnola di essere disponibile allo sbarco degli ultimi 39 migranti, ma non degli altri. Una scelta definita "inammissibile" dalla ong spagnola. 

"Lo sbarco si deve fare per tutte le persone perché non possiamo mettere a rischio la sicurezza degli altri" ha detto Riccardo Gatti, presidente di Open Arms Italia. 

Ma alla nave è già stato notificato il divieto d'ingresso nelle acque territoriali italiane.

Il tutto avviene a dispetto dell'invito del presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, per il quale non devono venire "prima gli italiani ma deve venire prima chi ha bisogno". "Non possiamo non accogliere chi cerca aiuto - esorta il presidente della Cei -, abbiamo il dovere di mettere al primo posto il rispetto della vita e della dignità delle persone".


Come non è un reato essere responsabile sequestrare Persone in un metro quadrato togliendogli la libertà di muoversi?

Intanto mentre si parla di lasciare i barbari, loro, su una zattera fuori dalla stanza dei bottoni, cala lo spread e cresce la borsa.

In questa folle crisi del il pugno nei suoi......di Salvini si intravede un'ipotesi di stabilità, quattro anni di governo di due partiti che hanno fatto e il reddito di inclusione ed il reddito di cittadinanza.

Arrigo Antonellini 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento