La poesia del martedì

Tavola di mare

Povera tavola

di chiglia sfasciata,

stremata,

prima che la vertigine liquida

nel vuoto elicoidale,

sfibrata,

ti precipiti,

en abime.

Pauvre bois fatigué,

un’arena,

ancorchè lurida,

ti accolga.

Orazio Penazzi

Ultime Notizie

Rubriche