Bianconi il nuovo governatore dell’Umbria….?

Ennesimo accordo


In campo scende un imprenditore di Norcia, Vincenzo Bianconi, vicepresidente del distretto biologico, presidente di Federalberghi Umbria.

“Mi candido alla presidenza della Regione Umbria”, dice. “Come tanti, sono innamorato della mia terra. Ogni giorno con la schiena dritta, con determinazione e passione, cerco di migliorare le cose che mi circondano. Non mi sono mai tirato indietro dinnanzi alle sfide che la vita mi ha posto. Ed è per questo che ho deciso di accogliere l’invito a candidarmi a Presidente della Regione Umbria, invito che tante forze civiche, associative e politiche mi hanno rivolto”.

A Bianconi è già arrivato il ringraziamento di Zingaretti che parla di “candidatura bella e forte”.

Ci abbiamo fato caso? Ora abbiamo il governo del SI’ dopo quello quello del NO, il no di Salvini e a Di Maio e quello di di Di Maio a Salvini.

Il sì alla CGIL.

I sì di entrambi, Di Maio e Zingaretti, a qualsiasi nuove tasse.

Il sì al prossimo, agli immigrati che vengono da esperienze drammatiche facendo diventare italiani tutti i ragazzi che frequentano le nostre scuole e con un accordo a livello europeo per la ripartizione degli arrivi. I rapporti con l’Italia stanno migliorando all’incontro dei Paesi europei per gli arrivi dei migranti.

Il sì alla lotta sul surriscaldamento globale.

E su questa cosa, il passo indietro della politica e il passo avanti della società civile, .la proposta dell’Ulivo di Prodi, si parla già di esportarla anche fuori dall’Umbria.

Accordi tra i due alleati di governo che non stupiscono più di tanto chi non abbia dimenticato che dopo le ultime elezioni politiche, Di Maio ritenne più giusto e più utile chiedere al Pd di formare il governo, non a Salvini. Lasciamo stare ormai che con il sì del PD ci saremmo risparmiati….

Arrigo Antonellini 

Ultime Notizie

Rubriche