Ieri la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato

Ancora Persone annegate

Rai uno nell’occasione ha mandato in onda un meraviglioso servizio su Lampedusa, da sempre terra di accoglienza, multicultura.
I suoi abitanti sono siciliani, del nostro meraviglioso Sud, italiani, europei. cittadini dell’unico mondo, di tutte le persone che vivono insieme in questa Terra.


Dove è andato il Papa, appena eletto, la prima volta che, da Pontefice si mosse da Roma.


Quanti ne hanno viste, o intuite, a pochi chilometri, affogare di Persone, nel loro mare? Uno di loro dei 368 morti, del 3 ottobre 2013, con la sua barca da nove posti ne salvò 43, vedendo gli altri morire.


Negli ultimi due anni sono affogate 5.300 Persone! 


Ne sono annegati anche ieri, il mare va presidiato dalle navi europee, vanno portati in aereo, con i corridoi umanitari.


Persone che sanno di rischiare la vita per dare un futuro diverso ai proprio figli, alla propria moglie, a sè stessi.


Solo chi ha diritto, solo i rifugiati politici, che razza di differenza è? Chi fatica a mangiare due volte al giorno?


Nel Vangelo di oggi, Lazzaro non era un rifugiato politico. Nella Gemma dopo la morte va l’indifferente ricco Epulone.
Lampedusa dovrebbe essere l’ Italia, l’Europa.

Arrigo Antonellini    

Ultime Notizie

Rubriche