Al via Ravenna città aperta

Anche con il Sindaco di Cotignola Piovaccari

Ha preso il via “Ravenna Città Aperta”, l’iniziativa organizzata da Pro
Viaggi Architettura in collaborazione con CASABELLAformazione e
Habitat2020, che fino a domani D
omenica 13 ottobre darà a professionisti e
cittadini interessati l’opportunità di visitare alcune
architetture ravennati, accompagnati dai relativi progettisti.

L’evento
è stato inaugurato ieri
 venerdì 11 ottobre nel nuovo Museo Classis di
Classe, alla presenza dell’assessore all’Urbanistica del Comune
di Ravenna Federica Del Conte, del sindaco di Cotignola Luca
Piovaccari, dell’assessore all’Urbanistica del Comune di
Cotignola Arch. Pier Luca Baldini, dell’assessore all’Urbanistica
del Comune di Lugo Valentina Ancarani, dell’assessore alla Gestione
del territorio del Comune di Bagnacavallo Caterina Corzani,
dell’assessore all’Urbanistica del Comune di Faenza Domizio
Piroddi, della responsabile dell’Unità operativa sicurezza,
patrimonio ed edilizia scolastica della Provincia di Ravenna Arch.
Giovanna Garzanti, del presidente dell’Ordine degli architetti di
Ravenna Arch. Luca Frontali, del responsabile commerciale e marketing
Edilpiù Marcello Bacchini, degli Arch. Roberto Bosi e Arch. Serena
Babini di Pro Viaggi Architettura e dell’amministratore delegato di
Quicklighting Michele Marzucco.

A
seguire, il Museo Classis ha ospitato la conferenza con l’architetto
di fama internazionale
Cino
Zucchi
.
L’incontro è stato un momento di riflessione sul tema “Abitare
in città” e ha visto gli interventi dell’architetto Zucchi,
dell’assessore all’Urbanistica del Comune di Ravenna Federica Del
Conte, del presidente della Fondazione Ravenna Antica Giuseppe
Sassatelli, del presidente dell’Ordine degli Architetti,
Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Ravenna Luca Frontali,
di Marcello Bacchini di Edilpiù, di Roberto Bosi di Pro Viaggi
Architettura e CASABELLAformazione e dell’amministratore delegato
di Quicklighting Michele Marzucco.

Il
programma di venerdì 11 ottobre ha previsto anche le
visite
in anteprima ad alcune architetture contemporanee
,
come Gaia, la casa stampata in 3D dalla Wasp di Massa Lombarda, e il
progetto “la Casa e il suo Castello” di Cervia. Le visite si sono
spostate a Riolo Terme, nel locale Istituto Alberghiero con Piersanti
Rava, e alle residenze Darsena lotto 4 di Ravenna con Cino Zucchi.

Ravenna
Città Aperta è nata nel 2015 dalla volontà di
accendere
i riflettori sulle città italiane
,
in particolare sulle città-periferie, oggetto e soggetto di
mutazioni urbane e sociali. Un tema di grande attualità, come
testimonia il gruppo di lavoro G124 di giovani architetti creato dal
senatore Renzo Piano per lavorare sui temi del rammendo delle
periferie e della riqualificazione urbana.

L’iniziativa
ha il patrocinio della Provincia di Ravenna, dei Comuni di Ravenna,
Faenza, Lugo, Cotignola, dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e
dell’Ordine degli Architetti di Ravenna. L’evento è sostenuto da
Edilpiù (main partner) fin dalla prima edizione e da Quicklighting e
Gigacer in quanto aziende i cui prodotti sono stati utilizzati in
alcuni progetti visitabili.

Il
sito ufficiale dell’evento è cittaaperte.it, dove è riportato il
programma ed è possibile avere maggiori informazioni su progettisti
e progetti.

Ultime Notizie

Rubriche