sabato 16 novembre 2019

Patuelli all'Interclub Romagna nord

Riceviamo e pubblichiamo


A pochi giorni dalla indicazione per la riconferma a presidente dell’Associazione Bancaria Italiana (Abi), Antonio Patuelli, Presidente della Cassa di Ravenna Spa, è stato intervistato dal direttore del QN Economia Paolo Giacomin nel corso di un Interclub Rotary Romagna Nord, svolto a Lugo, presso l’hotel Ala d’oro.


All’evento erano presenti anche il sindaco di Lugo Davide Ranalli, il presidente del Rotary Club Lugo Paolo Pasquali e circa 150 soci del Rotary di diversi Club: R.C. Ravenna, R.C. Galla Placidia, R.C. Ravenna, R.C. Faenza, R.C. Castelbolgnese, R.C. Imola, R.C. Cervia – Cesenatico, R.C. eClub Romagna.

Per l’occasione il Presidente Patuelli ha risposto alle domande sulle tendenze dell’economia europea e internazionale, spaziando tra storia, ed economia. “Il malanno della democrazia è la demagogia. Cultura ed etica sono gli ingredienti fondamentali per ripartire in un’Italia in cui gli indicatori dell’economia sono piatti. A proposito di Romagna, nei prossimi anni abbiamo un impegno morale, quello di celebrare nel migliore dei modi i 700 anni dalla morte di Dante”. 


“Per il Rotary Club è un onore ospitare il presidente dell’ABI e del gruppo La Cassa di Ravenna Patuelli ed il direttore del QN Economia Paolo Giacomin - ha dichiarato Paolo Pasquali -. La storia e l’esperienza del nostro ospite parlano da sole e noi siamo davvero felici di ascoltare le sue parole in questa occasione”. 


“Mi associo alla soddisfazione per la riconferma del presidente Patuelli – ha aggiunto Davide Ranalli -. In questi anni Patuelli è stato garante dell’equilibrio nel settore bancario in una fase complessa. Cultura ed etica sono due tratti che contraddistinguono il presidente Patuelli e che dovrebbero essere più presenti”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento