lunedì 11 novembre 2019

Reato di porto d'armi

Riceviamo e pubblichiamo

La Polizia di Stato ha denunciato S.A., 33enne cittadino abanese residente a Lugo, per il reato di porto di armi o oggetti atti ad offendere.


L’altra sera è stato effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, disposto dal Questore di Ravenna, dr.ssa Loretta Bignardi, che ha interessato i comuni di Lugo e Bagnacavallo.

Ha preso parte all’attività preventiva il personale del Commissariato di P.S. di Lugo oltre a quello del Reparto Prevenzione Crimine “Emilia Romagna” di Bologna.

Nel corso del servizio, durante il quale sono state identificate complessivamente 58 persone -di cui 12 risultate con precedenti penali e di polizia- e controllati 18 veicoli, i poliziotti si sono accorti del conducente di un’autovettura che alla vista delle auto della Polizia cercava di effettuare inversione di marcia per allontanarsi.

Gli agenti hanno raggiunto l’auto e dopo averne identificato il conducente per il 33enne S.A. residente a Lugo, hanno eseguito una perquisizione del mezzo che ha portato al rinvenimento e sequestro di un coltello da cucina con lama di cm.9 e due martelli frangivetro.

S.A. che non ha saputo giustificare il possesso di tali strumenti è stato condotto negli uffici del Commissariato di P.S. di Lugo dove è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ravenna per il reato di porto di armi o oggetti atti ad offendere.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento