giovedì 9 gennaio 2020

Cui prodest ?

Sia a Trump che a Rouhani ?
di Arrigo Antonellini


Il primo sotto impeachment, il cui esito è certo probabile ma mai scontato, e nell'anno del voto; il secondo dilaniato dalle proteste di piazza, una vera rivolta popolare repressa nel sangue e nelle carceri.

L'uccisione di Soleimani ha portato un'ondata di nuovi consensi al presidente americano.

L'attacco americano ha "calmato" gli iraniani, ora dobbiamo difenderci, vendicarci.

La ritorsione di Rouhani, necessaria, dovuta al suo popolo, sembrerebbe non aver causato "danni", tra l'altro eseguita su preavviso.


Ovvio che il timore è che non sia finita qui! 

Il prezzo del petrolio è calato, la borsa in crescita, se si dovesse capire che fosse finita qui la borsa metterà le ali, mentre per la Libia sembra che Putin abbia strappato il cessate il fuoco. 


 Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento