venerdì 7 febbraio 2020

Il Benigni più grande a San Remo

Sesso e amore nel Cantico dei Cantici
di Arrigo Antonellini



"È uno dei testi più lirici e inusuali delle Sacre scritture. Racconta in versi l'amore tra due innamorati, con tenerezza ma anche con un ardire di toni ricco di sfumature sensuali e immagini erotiche. Ciò non pregiudica affatto il carattere sacro del Cantico, in quanto l'amore erotico dei due amanti, per l'autore del testo, ha origine divina, come si può ricavare da Ct 8,6: "Una fiamma di Dio/del Signore"" (Wikipedia).

L'Amore e il sesso, l'Amore ciò che di più forte c'è nella vita, più forte anche della morte.

Nel festival più bello da quando è nato 70 anni fa, come ha detto Benigni, e io che ne ho visti 65, condivido.

Bello riportare 24 canzoni belle dei 70 festival, tanti i momenti belli, il tango della moglie di Ronaldo, persino le giacche di Amadeus, troppo? 

Un grande Amadeus non solo a presentare, tenere la scena con una insuperabile professionalità, ma anche nel costruire uno spettacolo scattante, che per quatto ore non annoia, mentre i 60 minuti di pubblicità che lo fanno finire alle due invece che all'una, facendole diventare cinque, sono insopportabili, un furto per noi che paghiamo il canone.

Arrigo Antonellini   
Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento