giovedì 6 febbraio 2020

Il referendum costituzionale sulla riduzione dei parlamentari

Le scadenze per gli elettori all'estero

Domenica 29 marzo si terrà il referendum costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari.



I seggi saranno aperti dalle 7 alle 23 e possono votare anche gli elettori residenti all’estero (Aire) o i cittadini temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche per almeno tre mesi (non Aire).

Gli elettori residenti all’estero di norma votano per posta all’estero. Per questo è necessario regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso il proprio consolato. In alternativa, se si intende votare presso il proprio Comune di iscrizione elettorale in Italia, si deve fare richiesta alla propria rappresentanza consolare o diplomatica entro sabato 8 febbraio. La richiesta per essere valida deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza, firma dell’elettore e dove essere accompagnata da una copia del documento di identità.

Possono votare per corrispondenza anche gli elettori temporaneamente all’estero per motivi di studio, lavoro o cure mediche, presentando richiesta al proprio Comune, che avviserà il Consolato competente, attraverso posta, fax o e-mail, anche non certificata entro l’8 febbraio.

Fino al 25 febbraio gli iscritti all’albo degli scrutatori possono comunicare la propria disponibilità a svolgere questo servizio in occasione del referendum. 

La comunicazione va inoltrata all'Ufficio Elettorale tramite posta elettronica all’indirizzo anagrafe@comune.lugo.ra.it, di persona presso l’ufficio Comunico di Lugo (largo Relencini 1) o via fax al numero 0545 38524. Il modello per la domanda è disponibile presso l’Ufficio Comunico o scaricabile dal sito istituzionale www.comune.lugo.ra.it.

Per informazioni contattare l’Ufficio Anagrafe del Comune di Lugo alla mail anagrafe@comune.lugo.ra.it o al numero 0545 38441.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento