sabato 1 febbraio 2020

La storia e la memoria di tutti

Archivio vivo


Giovedì 6 febbraio 2020, alle ore 20.45, nella sala Pier Franco Ravaglia presso il Centro Culturale Polivalente in via Cavour 21 a Russi, l’amministrazione comunale e la compagnia Le belle bandiere presentano il progetto triennale “Archivio Vivo”.


Saranno presenti l'assessore alla Cultura del Comune di Russi Grazia Bagnoli, i direttori artistici della compagnia, Elena Bucci e Marco Sgrosso, Nicoletta Fabbri per la cura del progetto, i collaboratori Stefano Bisulli, per l’archivio video e le riprese, Andrea De Luca, per l’archivio fotografico e un gruppo di attori del Laboratorio Teatrale Permanente.

ARCHIVIO VIVO è un progetto di teatro, cinema, musica, letture, incontri per raccontare una parte di storia dell’arte dal vivo, di persone e di luoghi. Ideato da Elena Bucci, progettato da Elena Bucci e Marco Sgrosso e sostenuto dal Comune di Russi, il progetto nasce dal desiderio di raccontare storie per ritrovare e mettere in luce la vitalità e il futuro di un patrimonio comune di memoria al quale tutti possono attingere e contribuire.

A partire dal 1991 l'attività della compagnia Le belle bandiere, con la collaborazione delle istituzioni, si è intrecciata alla storia di Russi, della Romagna, dei suoi luoghi, della sua gente, portando alla creazione di spettacoli e progetti e contribuendo alla riscoperta e alla riapertura di molti spazi. Quella storia, che continua ancora oggi, è stata raccontata finora soltanto per frammenti ma nel corso di questi tre anni verranno realizzati, con l'obiettivo di raccontare un’avventura articolata e complessa, un documentario e alcuni quaderni.

Il progetto prevede incontri, interviste, serate di presentazione del lavoro, letture in musica, realizzate dalla compagnia Le belle bandiere, da artisti a loro vicini e da attori che con loro si sono formati, anch’essi archivio vivo di esperienze ed emozioni. Archivio vivo significa anche creare occasioni per aprire al pubblico l'archivio cartaceo, fotografico, audio, video della compagnia Le belle bandiere, per raccogliere racconti, ricordi, scritti, ritratti che verranno affidati in forma di registrazioni audio e video alla Biblioteca dei ricordi e per raccontare frammenti di vite, storie, mestieri, luoghi che si stanno perdendo.

Nel corso della serata verrà presentato il lavoro che si sta realizzando attraverso letture, fotografie, la proiezione di pochi minuti del documentario che verrà terminato alla fine del triennio. Sarà idealmente aperto al pubblico il laboratorio di creazione della compagnia con tutte le sorprese e le domande che accompagnano questo processo di reperimento e invenzione.

Il documentario è incentrato sulla storia della compagnia Le belle bandiere, con particolare attenzione ai progetti realizzati a Russi e in Romagna, e del Laboratorio Permanente, ma sta anche diventando parte di un racconto molto più ampio che si proietta verso nuove creazioni.

ARCHIVIO VIVO - I CREDITI

ideazione Elena Bucci

progettazione Elena Bucci e Marco Sgrosso

cura del progetto Nicoletta Fabbri

documentazione video, recupero dell’archivio video, riprese, montaggio Stefano Bisulli

registrazioni audio, recupero dell’archivio audio e cura del suono Raffaele Bassetti

recupero e riordino dell’archivio fotografico Andrea De Luca

collaborazione artistica degli attori del Laboratorio teatrale permanente

collaborazione tecnica Pier Paolo Paolizzi

L’attività della compagnia Le belle bandiere è sostenuta dalla Regione Emilia Romagna e dal Comune di Russi

In questa prima parte di lavoro sono state recuperate parti di alcuni archivi fotografici molto preziosi. I nomi e le storie di tutti coloro che hanno collaborato e stanno collaborando a questo progetto troveranno spazio nei quaderni e nel documentario. Chiunque abbia materiali al riguardo è gentilmente invitato a metterli temporaneamente a disposizione per la digitalizzazione. Saranno custoditi e trattati con la massima cura.

Per informazioni
Comune di Russi - Ufficio Cultura – 0544 587656
Le belle bandiere - 393 9535376

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento