giovedì 30 aprile 2020

Al mare perchè no?

Le strutture ed il comportamento
di Arrigo Antonellini



Le prime spettano ai proprietari dei bagni.

Niente spiaggia libera, va solo chi si registra affittando un ombrellone, persone che convivono e quindi sono mesi che stanno vicini; la distanza tra gli ombrelloni; il bagnino in alto che controlla e sanziona; al bar si va uno alla volta come in tutti i luoghi pubblici, il pranzo senza assembramenti, va consumato sotto il proprio ombrellone, te lo porta il bagnino. 

Il comportamento è sempre uno, il solito, agli altri va lasciato il loro spazio di loro proprietà, due metri, sono loro, con un confine che non dobbiamo superare.

Poi siamo all'aperto, tutto, più facile che non sui treni, gli autobus, i negozi, gli uffici.

In montagna, decisamente ancora più facile.

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento