martedì 14 aprile 2020

Barzellette vecchie per nuovi lettori

Da barzellette a bagnomaria ora più che mai
di Guido Neri

Questione di fede
Un vecchio ebreo abita nel Polesine in una casa a due piani molto isolata. Un giorno i vigili passano da quelle parti e lo avvertono che il Po sta ingrossando e che è previsto l’arrivo di una tremenda piena con pericolo di esondazione. Lo invitano quindi a seguirli per rifugiarsi nella palestra comunale.
Il vecchio ebreo rifiuta perentoriamente dicendo: Io prego il mio Dio e lui mi aiuterà!
Dopo due giorni il Po straripa e la casa del vecchio ebreo viene allagata. E’ costretto quindi a salire al primo piano. Allora i vigili del fuoco con il gommone vanno per salvarlo, ma ancora il vecchio ebreo rifiuta l’aiuto dicendo: Io prego il mio Dio e lui mi aiuterà!
Dopo un giorno ancora di intense piogge, arriva un’altra ondata di piena e il vecchio è costretto a salire sul tetto della casa. Arriva poco dopo l’elicottero della Protezione Civile e cala la scaletta per recuperare il vecchio ebreo, ma ancora una volta il vecchio grida: Io prego il mio Dio e lui mi aiuterà!
Purtroppo una ondata finale travolge il vecchio che annega.
Quando il vecchio ebreo si presenta al cospetto di Dio, è molto arrabbiato: Ti ho dimostrato la mia fede in tutti i modi, ho vissuto una vita esemplare e quando ti ho chiesto aiuto, ecco come mi ha ripagato….
E Dio: Cosa dovevo fare di più. Ti ho mandato i vigili urbani, poi i pompieri e poi la Protezione Civile….


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento