lunedì 20 aprile 2020

Era meglio essere cani che bambini

Perchè gli alunni non vanno a scuola all'aperto??



Ha ragione Angelo Ravaglia 

https://www.pavaglionelugo.net/2020/04/coronavirus-e-mondo-cane.html

Tra qualche giorno "qualcosa" riapre, ci saranno più persone fuori casa a lavorare e i bimbi dove stanno, con chi?

Accompagnano uno dei due genitori al lavoro, vanno dai nonni se hanno la fortuna che siano vivi? Se i nonni abitano ad un'ora di distanza rimangono là per mesi separati dai genitori? 

Perchè vanno non dallo loro maestra, dai loro prof che non sono in cassa integrazione, nel cortile della scuola, al parco? 

Personalmente ne "conosco" due, sorelline, quasi gemelle di età, litigano ma non si annoiano certo....quello che non ha fratelli cosa fa? Se è femmina ed ha un fratello di otto anni in più o in meno? 

Viviamo in una società che ha come priorità i bimbi? La loro "sana" crescita? 

Ma abbiamo una Ministra che si chiede ancora se far fare l'esame di maturità, tra due mesi, in "video conferenza", quando tanti tra poco saranno in strada a lavorare, in fabbrica!? Tanti sono fuori casa da tanto nelle aziende rimaste aperte, negli ipermercati, negli ospedali, nelle farmacie, alla posta, nei giornali, nelle edicole, nei mezzi di trasporto pubblico, nei distributori, nelle officine e nelle carrozzerie....

Tra l'altro che presa per il c...sono quindici giorni di congedo su cui tra l'altro si perde ancora tempo a dare il via?    

I signori professori in strada ad interrogare il maturando si sporcano l'abito, l'ombrello se piove o per ripararsi dal prossimo sole non possono comprarlo, si vergognano?

Arrigo Antonellini nonno fortunato

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento