mercoledì 22 aprile 2020

La rete di impresa "Cotignola Invita" sostiene la raccolta fondi "Mettiamoci il cuore"

Aspettiamo i dati di quanto si sta raccogliendo

Foto d'archivio
La rete di impresa "Cotignola Invita" dona 600 euro per "Mettiamoci il cuore", il fondo di solidarietà destinato all'acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità per i cittadini in difficoltà


Istituito dai Comuni della Bassa Romagna per l'emergenza Covid-19 ad integrazione della somma ricevuta dal Governo per i Buoni Spesa con le donazioni delle associazioni e dei cittadini.

La somma raccolta sarà utilizzata dai Servizi sociali dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Cotignola Invita è nata a ottobre 2014 e si propone di promuovere il patrimonio produttivo, riqualificare e sviluppare le imprese commerciali, artigiane e di servizio presenti nel territorio. 

"Essendo venuti a conoscenza dell'esistenza di un fondo solidale per le famiglie meno abbienti, anche noi commercianti associati alla rete di impresa abbiamo voluto dare un piccolo contributo - dichiara la presidente Marianna Bacchini -. Ringrazio gli associati per questa scelta, è il momento per unire le forze per ripartire tutti insieme". 

Per chi volesse sostenere la raccolta fondi “Mettiamoci il cuore”, tutte le informazioni sono disponibili sul sito del Comune di Cotignola.


Al fondo promosso dal Comune di Lugo il Circolo La Ginestra di Crespino del Lamone, i cui sono associati sono soprattutto lughesi, ha donato 300 euro, 100 li ha donati anche l'Associazione Culturale Pavaglionelugo.net.

Certo risulta interessante sapere quanto sia stato raccolto sino ad ora dalla solidarietà dei romandioli.

ana

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento