giovedì 23 aprile 2020

Mappa della memoria

Riceviamo e pubblichiamo

L'emergenza da Covid-19 ha reso impossibile presentare pubblicamente il risultato del lavoro svolto dalle classi terze delle scuole medie degli istituti scolastici di Lugo e Alfonsine nella realizzazione della Mappa della Memoria (https://www.mappadellamemoria.it/).
Il lavoro dell'annualità 2019/2020 è stato comunque portato a termine dagli studenti e Anpi Coordinamento Comunale di Lugo, Anpi Alfonsine e Cooperativa Alveo hanno pensato di organizzare una video conferenza trasmessa in diretta web nella giornata del 25 aprile dalle 10.30, accessibile al link: https://www.youtube.com/channel/UC6Em-3Nn0YNlb5FaeIOBm4A/live.

Nell'occasione verranno presentati i progetti online dagli stessi studenti che hanno svolto il lavoro assieme ai loro insegnanti. In video conferenza, ognuno dalla propria abitazione, oltre ad alunni ed insegnanti, parteciperanno Ebe Valmori di Anpi Lugo, un rappresentante per l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna, il professor Giuseppe Masetti, direttore dell'Istituto storico della Resistenza di Ravenna, Daniele Bonaposta e Francesco Marucci della Cooperativa Alveo e il musicista Vittorio Bonetti, che darà un contributo musicale all'evento. Moderano l'appuntamento Sara Cortesi e Luigi Savorani, collaboratori alla realizzazione del progetto.

Il progetto si è avvalso anche per l'annualità 2019/2020 del contributo della Regione Emilia-Romagna e di numerosi partner privati del territorio: Icel Industrie, Gruppo Cevico, Deco Industrie, BCC, Avis Amare Alfonsine; a seguire: Teleco, Le Romagnole, Centro sociale il Girasole, Unipol, Cooperativa Terremerse, Casa del Popolo di Giovecca.

Lo sforzo di Regione e privati del territorio assieme al pranzo annuale di autofinanziamento che Anpi - coordinamento Comunale di Lugo ha organizzato il 2 febbraio scorso permettono ormai da tre anni di portare avanti e rendere sempre più completa la Mappa, rendendola uno strumento multimediale in grado di favorire gli studenti nello studio degli eventi storici e nella loro capacità di espressione innovativa.

In questo momento di grande difficoltà per le nostre comunità, il giorno della Liberazione è il momento migliore per trovarsi, Distanti ma Uniti.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento